Pirlo: "Vittoria sofferta, il gruppo Juve c'è. Complimenti all'Inter. E' finito un ciclo, ci sarà da cambiare"

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Vittoria della Juventus in rimonta in casa dell'Udinese grazie a una doppietta di Cristiano Ronaldo nel finale. Andrea Pirlo, allenatore dei bianconeri, ha parlato ai microfoni di Sky Sport commentando il match della Dacia Arena. Ecco le sue dichiarazioni.

Vittoria ma con sofferenza. Non riuscite a cambiare marcia.

"E' arrivata questa vittoria con fatica e orgoglio. Era importante vincere anche visti i risultati del pomeriggio. Ci eravamo complicati la vita per l'ennesima volta regalando un gol, ma c'è stata una grande reazione".

A cosa è dovuto questo mancato cambio di marcia?

"Stanchezza, stanchezza mentale, quando non sei abituato a lottare per la Champions qualcosa cambia nella testa di tutti. L'obiettivo è cambiato da qualche settimana, dobbiamo raggiungere la qualificazione, questo ora è l'obiettivo".

Scudetto all'Inter?

"Faccio i complimenti all'Inter e al mister. Hanno fatto un grandissimo campionato, è un successo meritato. Per noi ci sarà da cambiare perché vogliamo tornare a essere campioni. E' finito un ciclo ma se ne riapre un altro con la voglia di tornare a vincere".

Andrea Pirlo | Alessandro Sabattini/Getty Images
Andrea Pirlo | Alessandro Sabattini/Getty Images

Con Morata la squadra migliora, Dybala è in difficoltà. L'abbraccio dopo il 2° gol è significativo.

"Il gruppo c'è, è forte, ha voglia di lottare, di raggiungere obiettivi, questo non è mai mancato. Siamo mancati in tante partite per mentalità, per atteggiamenti non da Juve, ma la squadra sa quello che vuole, l'abbraccio finale è importante perché volevamo questa vittoria".

Hai deciso di fare questo mestiere per queste sofferenze?

"Anche. Pensavo un po' meno, ma queste sono le emozioni che dà il calcio, viverle da fuori è diverso. Quando si vincono le partite in questo modo poi ti arriva grande adrenalina, per continuare a lottare".

Segui 90min su Facebook.