Pjanic esalta la Juventus: "Siamo una macchina da guerra"

Il centrocampista della Juventus, Miralem Pjanic, spiega: "E' stato costruito un mix di gente esperta e giocatori affamati. Siamo una squadra killer".

La stagione della Juventus è entrata assolutamente nella parte cruciale. I bianconeri infatti, puntano sulla possibilità di chiudere presto il discorso Scudetto per poi concentrarsi sulla finale di Champions League, il tutto dopo aver già messo in bacheca la Coppa Italia.

La Coppa vinta all’Olimpico contro la Lazio, rappresenta il primo trofeo stagionale per i bianconeri ma anche il primo in assoluto vinto da Miralem Pjanic. Il centrocampista bosniaco, intervistato ai microfoni di Sky Sport e Mediaset, ha spiegato: “È una grande soddisfazione, perché abbiamo vinto al termine di un bel percorso – si legge sul sito ufficiale della Juventus - Quando sono arrivato a Torino mi era stato chiesto di tenere la Coppa Italia a casa e conquistare il sesto scudetto consecutivo. Il primo obiettivo l'abbiamo raggiunto e domenica avremo la possibilità di centrare il secondo. In più siamo in finale di Champions ed è bello potersi giocare tutto fino alla fine: è il risultato di un gruppo di qualità, che ha lavorato molto durante l'anno. Fin da piccoli si sogna di vincere ed è una gioia aver centrato il primo titolo, ma ora dobbiamo cercare di raggiungere tutti gli altri trofei, perché è per quello che saremo ricordati”.

Pjanic ha spiegato qual è il segreto della Juve: “La società ha costruito un mix di gente esperta che ha già vinto tutto e di giocatori che hanno una grande fame di successo. Proprio la voglia, la serietà dei giocatori più esperti è impressionante, si vince grazie a questa mentalità. Questa è una squadra killer, una macchina da guerra”.

La Juventus è attesa da una sfida, quella con il Crotone, che potrebbe regalarle lo Scudetto: “È un momento speciale, una settimana importante e sto lavorando per poter dare tutto domenica. Rispettiamo molto il Crotone che ultimamente sta ottenendo ottimi risultati e lotterà con tutte le forze. Servirà una grande Juve e sono sicuro che risponderemo “presente” e andremo in campo con la massima concentrazione per chiudere il discorso scudetto in casa, davanti al nostro pubblico”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità