Pjanic può lasciare il Barcellona in prestito. C'è il Tottenham di Paratici sulla strada della Juve: i dettagli

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Fabio Paratici sulla strada della Juventus, ancora una volta. Il nuovo direttore sportivo del Tottenham, ex bianconero, sta lavorando per rendere competitiva la sua nuova squadra e le trattative si incrociano con quelle della Vecchia Signora.

La Juventus e il Tottenham infatti potrebbero duellare molto presto per Miralem Pjanic. Il centrocampista bianconero, ceduto lo scorso anno al Barcellona per questioni di bilancio, nell'operazione che ha portato Arthur alla Juve, dovrebbe cambiare maglia in estate.

Fabio Paratici | Alessandro Sabattini/Getty Images
Fabio Paratici | Alessandro Sabattini/Getty Images

Il Barcellona infatti, stando a quanto filtra, non è soddisfatto del rendimento del centrocampista bosniaco e visti i costi dell'operazione difficilmente troverà un acquirente per Miralem. Il Barça però, pur di liberarsi dell'ingaggio, potrebbe lasciare andare Pjanic addirittura in prestito. E in lizza ci sarebbe la Juventus ma anche il Tottenham. Secondo il Daily Express, infatti, gli Spurs sarebbero in pole position per Miralem Pjanic grazie all'opera di convincimento di Paratici che ha già avuto il giocatore nei suoi anni alla Juve. Sulle tracce del centrocampista ci sarebbero anche Inter, Manchester United e PSG. Al momento però, come detto, il Tottenham di Paratici sarebbe in vantaggio sulla concorrenza italiana e straniera.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di calciomercato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli