Platini va all'attacco e chiede un risarcimento di 7,2 milioni

Adx/Int5

Roma, 8 nov. (askanews) - Michel Platini va all'attacco. L'ex calciatore francese è stato sospeso da tutte le attivita' legate al calcio per quattro anni per un pagamento senza contratto scritto di 1,8 milioni di euro incassato nel 2011 dall'allora presidente della Fifa, Joseph Blatter, per consulenze relative al periodo 1998-2002. Ma ora, terminata la squalifica nell'ottobre scorso, vuole gli arretrati salariali e un bonus "previsto dal suo contratto", nonchè il pagamento di onorari degli avvocati a seguito dei numerosi procedimenti avviati negli ultimi anni. Secondo alcune fonti, l'importo complessivo previsto dall'ex campione francese, 64 anni, ammonterebbe a circa 7,2 milioni di euro, compresi 5,5 milioni di euro di arretrati salariali. Le cifre, tuttavia, non sono state confermate dall'interessato

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...