Plusvalenze, respinto il ricorso della Procura Figc: club e dirigenti prosciolti

Nuovo capitolo nel caso plusvalenze: respinti tutti i ricorsi, compreso quello della Procura Figc che chiedeva sanzioni. E' la decisione della Corte Federale d'Appello, confermate così le assoluzioni per Juventus, Napoli e tutti gli altri club e dirigenti accusati. Il comunicato:

"La Corte Federale d'Appello Sezioni Unite ha pronunciato nell'udienza fissata il 17 maggio 2022, tenutasi in videoconferenza, a seguito del reclamo numero 0107/CFA/2021-022 proposto dalla Procuratore Federale della F.I.G.C. e dal Procuratore Federale Aggiunto in data 26.04.2022 e dei reclami incidentali numero 0109/CFA/2021-2022 proposto dalla società U.C. Sampdoria S.p.A. nonchè dai sigg.ri Massimo Ienca, Massimo Ferrero, Antonio Romei, Paolo Fiorentino, Paolo Repetto, Adolfo Praga, Gianluca Tognozzi, Giovanni Invernizzi, Giuseppe Profiti, Enrico Castanini e Gianluca Vidal in data 29.04.2022; numero 0110/CFA/2021-2022 proposto dalla società Parma Calcio 1913 S.r.l. in data 29.04.2022: numero 0111/CFA/2021-2022 proposto dalla società Empoli F.C. S.p.A. nonchè dai sigg.ri Pietro Accardi, Francesco Ghelfi, Fabrizio Corsi, Rebecca Corsi in data 29.04.2022, il seguente:

DISPOSITIVO

Riuniti i reclami in epigrafe, così dispone.

- Respinge il reclamo del Procuratore federale n. 0107/CFA/2021-2022 e dichiara improcedibile il correlato reclamo incidentale;

- Dichiara improcedibili i reclami n. 0109/CFA/2021-2022, n. 0110/CFA/2021-2022 e n. 0111/CFA/2021-2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli