Pogba a Torino, la Juve sogna: il messaggio social e quelle parole di Raiola...

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Bastano una foto e un'emoticon per riaccendere le speranze dei tifosi della Juventus: "Torino" e due occhi a cuoricino. Paul Pogba è tornato nel capoluogo piemontese, là dove si è consacrato come uno dei migliori centrocampisti d'Europa. L'occasione la offre la Nations League, perché proprio all'Allianz Stadium la Francia del Polpo affronterà il Belgio nella seconda semifinale. Per Pogba non si tratta di una città o di uno stadio qualunque, il messaggio nelle storie su Instagram conferma il forte legame tra il giocatore e la città, un legame che non è svanito e che potrebbe anche rinsaldarsi nei prossimi mesi: il ritorno di Paul è un sogno che i bianconeri accarezzano da tempo, ma ora le condizioni sono cambiate e gli spiragli sembrano essere più ampi per la Vecchia Signora.

IL MESSAGGIO DI RAIOLA E LA POSIZIONE DELLA JUVE - D'altronde un'apertura importante è arrivata poco meno di un mese fa dal suo potente procuratore, Mino Raiola: "Il suo contratto scade il prossimo anno. Parleremo con il Manchester United e vedremo. Di sicuro Torino gli è rimasta nel cuore e a queste cose lui ci tiene molto. La possibilità che torni alla Juventus c'é ma dipende anche dalla Juve", ha detto a Rai Sport. La situazione è chiara: i Red Devils non hanno più opzioni per prolungare unilateralmente il contratto di Pogba, proveranno a trattare per convincerlo a restare ma la possibilità di un'addio a zero al termine della stagione è concreta. Così come sono concrete le piste per il futuro: il PSG e il Real Madrid, che seguono il centrocampista parallelamente alla loro battaglia per Mbappé, ma anche la Juve. Il messaggio di Raiola, tuttavia, è altrettanto chiaro: è vero che per tornare in bianconero Pogba potrebbe anche accettare cifre più basse rispetto a quelle che parigini e madrileni potrebbero garantire, ma è ovviamente la Juve dovrebbe comunque sfondare abbondantemente la doppia cifra per lo stipendio. Serve uno sforzo importante, ma il ritorno del Polpo non è più un'operazione impossibile: e il forte legame con quella Torino che ora lo accoglie per la Nations League, può essere un fattore importante nella scelta del giocatore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli