'Pogmentary', nuove anticipazioni. Quando Raiola disse: 'La Juve non può più permettersi Pogba. Ma il vero Paul è quello di Torino...'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

"Paul, sei in una situazione davvero particolare. Non ne hai idea". Arrivano nuove anticipazioni di 'Pogmentary', il documentario su Paul Pogba disponibile su Prime Video a partire dal 17 giugno. Negli estratti pubblicati da The Athletic, si leggono alcuni scambi tra il centrocampista francese, in scadenza con il Manchester United e corteggiato dalla Juventus, e il suo compianto agente Mino Raiola: "Lo United ha presentato una seconda offerta?" chiede Pogba. Gli risponde Raiola: "Sì. Vogliono assolutamente che resti. Per me, l'offerta non riflette questo. Ho detto loro: 'Se volete che resti, non presentate quell'offerta'. Voglio far loro capire che se vogliono veramente che resti e vogliono veramente costruire un progetto intorno a te, questa volta devono comportarsi diversamente e mettere i soldi sul tavolo". Pogba incalza: "Stanno bluffando. Come puoi dire a un giocatore che vuoi assolutamente che resti e offrigli nulla? Mai visto una cosa così".

IL VERO POGBA - Nel corso della chiamata con Pogba, Raiola insiste sull'importanza della decisione sul prossimo passo da compiere e ricorda che il Paul di Manchester non è il vero Paul, quello della Juventus: "Qual è la cosa migliore per te? Qual è la migliore per la tua famiglia, per la tua carriera? Qual è la migliore economicamente? Qual è la migliore per il tuo brand?". Il compianto agente prosegue: "Dobbiamo provare a farti sentire bene come quando sei con la Nazionale francese. Sei diverso con loro. Lo capisci? Sei un altro Pogba con il Man United. Non è normale. Con la Francia sei il vero Pogba, il Pogba della Juventus, il Pogba che tutti amano. Con il Manchester United, c'è qualcosa che ti blocca".

RIVICINTA - Pobga riflette nelle ultime scene sul senso del documentario: "Il mio pensiero è di mostrare al Manchester United che hanno commesso un errore ad aspettare a darmi il contratto. E mostrare ad altri club che lo United ha commesso un errore", riporta The Athletic.

FUTURO - Uno dei punti focali riguarda il futuro di Pogba e a un certo punto del documentario, in un'altra videochiamata, Raiola sembra allontanare l'ipotesi di un ritorno alla Juve: "No, no. La Juve non può più permettersi di averti", dice Raiola. Che prosegue: "Mi incontro anche con il PSG e ho già avuto due incontri con il Barcellona. Il mercato è come il mare: su e giù, su e giù". Le frasi comunque risalgono a maggio 2021 e non compromettono l'attuale posizione dei bianconeri per il centrocampista. Completa la sezione Rafaela Pimenta, avvocato a cui Raiola ha affidato la gestione di Pogba: "Penso che la storia sia più riguardo a un giocatore che al top della carriera e vuole raggiungere premi importanti, trofei e grandi traguardi. La sfida ora per Paul è decidere quale club sarà in grado di portarlo a quell'obiettivo".

LEZIONE IMPARATA A TORINO - Pogba torna anche sull'esperienza in bianconero e una lezione imparata: "Non sei una star perché lo dici tu. Diventi una star perché le persone ti rendono una star. E' quello che ho imparato dal mio periodo alla Juventus".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli