Polemiche arbitrali, dalla Lazio la frecciata alla Juve: "Gli strapoteri sono ben altri"

Matteo Baldini
90min

La Lazio è riuscita a ottenere la vittoria in rimonta contro la Fiorentina, mantenendo così ancora vivo il sogno Scudetto, e non sono mancate polemiche arbitrali per il rigore concesso ai biancocelesti per un presunto fallo di Dragowski su Caicedo. Il fischio dell'arbitro e il mancato intervento del VAR hanno destato più di un dubbio, adesso il responsabile della comunicazione della Lazio, a Radio Kiss Kiss, prende la parola per rispondere alle ultime polemiche. Queste le parole di Arturo Diaconale:


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio
SS Lazio v ACF Fiorentina - Serie A
SS Lazio v ACF Fiorentina - Serie A

"Le malelingue sui penalty concessi? È una questione di pressioni ambientali innescate ad arte, vogliono metterci in difficoltà in questa rincorsa alla Juventus. Tutto si fonda su una balla, come se fossimo diventati una superpotenza in grado di manovrare gli arbitri. Una mitizzazione strana, non rispondente ovviamente alla realtà" riporta calciomercato.com.


Diaconale prosegue: "Da più parti ascolto questa leggenda di un presunto strapotere del presidente Lotito, quando invece storicamente gli strapoteri nel calcio sono ben altri ed appartengono ad altri club. Non mi sembra, infatti, che sia stata la Lazio a vincere gli ultimi scudetti del nostro campionato".


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!


Potrebbe interessarti anche...