Portogallo o Belgio? Insidie e punti deboli delle possibili avversarie dell'Italia ai quarti

·2 minuto per la lettura

Dopo il 2-1 ai tempi supplementari negli ottavi di finale contro l'Austria, l'Italia si prepara a seguire comoda sul divano il big match tra Belgio e Portogallo: sarà una di queste due squadre l'avversaria degli azzurri per un quarto di finale da prova di maturità in programma alla Football Arena di Monaco il 2 luglio.

Belgio:

L'uomo copertina è Romelu Lukaku, ma tra i pezzi pregiati ci sono ovviamente anche Kevin De Bruyne e Eden Hazard.

L'esultanza del Belgio | Isosport/MB Media/Getty Images
L'esultanza del Belgio | Isosport/MB Media/Getty Images

I Diavoli Rossi sono una squadra di indiscusso talento, che però non è mai riuscita a spiccare nei momenti chiave delle varie competizioni lasciandosi tradire dall'inesperienza e dall'emozione. Sarà così anche questa volta? Il Belgio è alla seconda partecipazione consecutiva a una fase finale dei Campionati Europei UEFA, la sesta in totale, e il miglior piazzamento risale al 1980, quando sono stati sconfitti in finale per 2-1 dalla Germania Ovest a Roma.

La squadra di Roberto Martínez ha vinto tutte e dieci le gare di qualificazione, piazzandosi al primo posto nel Gruppo I e portando a otto il numero di nazioni che hanno raggiunto la fase finale vincendo tutte le partite di qualificazione. Attenzione lì davanti: il Belgio ha avuto il miglior attacco delle qualificazioni con 40 gol in dieci partite, segnando con 15 giocatori diversi.

Portogallo:

Il trascinatore è sempre il solito Cristiano Ronaldo, che ha segnato in tutte e tre le partite di UEFA EURO 2020. Ha firmato una doppietta a Budapest contro l'Ungheria alla prima giornata (3-0, un rigore), un gol nella sconfitta per 4-2 contro la Germania e un'altra doppietta contro la Francia alla terza giornata (2-2, due rigori).

Cristiano Ronaldo | Tibor Illyes - Pool/Getty Images
Cristiano Ronaldo | Tibor Illyes - Pool/Getty Images

È lui l'uomo da tenere d'occhio, mentre la difesa rappresenta la principale pecca: è un reparto che concede tanto, come dimostrano i 6 gol incassati nelle tre partite della fase a gironi. I portoghesi sono comunque i campioni in carica, anche se il 2-0 sul Galles in semifinale è stato l'unico successo nei 90 minuti dei lusitani a UEFA EURO 2016.

Nelle qualificazioni per UEFA EURO 2020, il Portogallo è arrivato secondo nel Gruppo B a tre lunghezze dall'Ucraina e con tre punti di vantaggio sulla Serbia. La squadra ha pareggiato le prime due partite in casa contro Ucraina (0-0) e Serbia (1-1) ma poi ne ha vinte cinque su sei (P1). Cristiano Ronaldo ha segnato 11 gol nelle qualificazioni.

Segui 90min su Facebook.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli