Prandelli bacchetta Balotelli: "Il lavoro non è la sua priorità"

Cesare Prandelli spiega perchè Balotelli non ha ancora trovato la consacrazione: "Ha talento ma ha forse altre priorità".

E’ considerato da molti uno dei migliori talenti espressi negli ultimi dieci anni dal calcio italiano, eppure Mario Balotelli, nonostante indiscusse qualità fisiche ed atletiche, non è mai riuscito a trovare realmente la definitiva consacrazione.

Reduce da annate non propriamente esaltanti, Super Mario ha deciso di ripartire dal Nizza e, proprio con il club francese, sta ritrovando quella regolarità a livello di minutaggio della quale da tempo aveva bisogno.

Chi conosce bene Balotelli ed ha puntato fortemente su di lui quando era ct della Nazionale è Cesare Prandelli. L’ex allenatore di Fiorentina e Valencia, intervistato ai microfoni di Radio 2, ha spiegato: “Balotelli è un ragazzo di grande talento ma forse non ha nel proprio lavoro la sua priorità. Il calcio è un lavoro a tutti gli effetti, serve entusiasmo, voglia di mettersi in discussione e di relazionarsi con gli altri. Forse tutte queste cose non sono in cima ai suoi pensieri ma è ancora giovane”.

Prandelli ha anche parlato del ct Ventura: “Sa lavorare con i giovani e l’ha sempre dimostrato, è un allenatore molto preparato. Non ha mai guidato una grande squadra ma ora è al posto giusto al momento giusto”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità