Premier League: doppia dose di vaccino obbligatoria per giocatori e staff entro il 1° ottobre

·1 minuto per la lettura

Dure presa di posizione da parte della Football Association in Inghilterra. In Premier League infatti, in attesa delle novità in merito alla presenza degli spettatori sugli spalti con green pass o meno, la Federazione ha stabilito che entro il primo di ottobre 2021 giocatori e staff dovranno aver ricevuto la doppia dose di vaccino in maniera obbligatoria, anche se per il momento solo due club hanno adempiuto totalmente all'iter previsto.

PRESA DI POSIZIONE UFFICIALE - Presa di posizione ufficiale, dunque: tutti i giocatori e lo staff che faranno parte del campionato 2021/22, con inizio a metà agosto, dovranno avere ricevuto la doppia dose di vaccino. Chi tra giocatori e staff non ha ricevuto almeno la prima dose dovrà farlo entro le prossime due settimane: alcuni calciatori potrebbero richiedere l'esenzione, anche se non è ancora stata fornita un'indicazione chiara sull'eventualità e le modalità.

CONSEGUENZE SUL MERCATO - Sicuramente questo tipo di scelta potrebbe provocare delle conseguenze anche sul mercato dei club di Premier: l'obbligo di vaccino potrebbe diventare un'arma in mano di giocatori e soprattutto agenti, per forzare la mano in caso di volontà di addio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli