Pres. Pisa: 'Milan su Lucca. Sì all'addio, ma per giugno'

·1 minuto per la lettura

Il Milan studia una piccola rivoluzione in attacco e la stiuazione legata a Pietro Pellegri sicuramente non convince i dirigenti rossoneri, che puntavano sul suo recupero per completare il reparto accanto a Ibrahimovic e Giroud. Un recuperò che però non c'è per ora stato complici numerosi infortuni che ne hanno frenato l'inserimento e, proprio per questo, già per gennaio il club sta valutando il mercato alla ricerca di opportunità importanti. Uno dei giocatori maggiormente attenzionati è il bomber esploso quest'anno con il Pisa, Lorenzo Lucca.

IL MILAN LO VUOLE - Intervistato da Radio Anch'Io Lo Sport il presidente del Pisa, Giuseppe Corrado, ha spiegato la situazione del centravanti inserendo proprio il Milan fra i club fortemente interessati: “Per Lorenzo abbiamo avuto tante sollecitazioni. Su di lui ci sono anche il Milan e alcune squadre internazionali. A giugno se ne può parlare. È forte, ha grandi margini di crescita grazie alle sue doti fisiche e tecniche”

A GENNAIO DIFFICILE - Per giugno, perché il Pisa è in lotta per la promozione in Serie A e sebbene nelle ultime gare Lucca sia apparso un po' in flessione, il bomber classe 2000 è ritenuto ancora centrale nel progetto tecnico neroblu. Inoltre, dato l'exploit, rispetto a 2 milioni pagati in estate per strapparlo al Palermo, il club toscano sta chiedendo una valutazione vicina alla doppia cifra per cederlo. Cifre che il Milan non vuole investire in questa sessione di mercato, ma che potrebbero essere diverse in estate. Lucca piace al Milan, c'è la conferma, ma per vederlo in rossonero servirà ancora tanto lavoro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli