Presidenza FIGC, in extremis potrebbe spuntare il nome di Albertini

Sono tre le candidature ufficiali per la presidenza della FIGC: Tommasi, Gravina e Sibilia. In extremis potrebbe spuntare Albertini.

Quella di venerdì poteva essere una giornata importante per la Lega di Serie A, come già capitato in passato invece, nel corso dell’assemblea dalla quale sarebbe dovuto uscire fuori il nome del candidato per la presidenza della FIGC, sono emerse le consuete spaccature.

Al momento ad avanzare in maniera ufficiale la propria candidatura sono stati Damiano Tommasi (presidente dell’Associazione Italiana Calciatori), Gabriele Gravina (presidente della Lega Pro candidato per acclamazione dalla propria assemblea) e Cosimo Sibilia (la cui candidatura è stata ratificata ufficialmente nella mattinata di sabato dall’assemblea della Lega Nazionale Dilettanti).

Manca quindi ancora il candidato ufficiale della Serie A. Nel corso dell’ultima assemblea si è fatto avanti Claudio Lotito, il quale ha dalla sua parte dodici club di A pronti ad appoggiarlo. Una candidatura la sua che non convince tutte le società. In assenza di un’alternativa, si è quindi deciso di non lanciare ufficialmente un nome, anche se il presidente della Lazio potrebbe comunque candidarsi anche perché con ogni probabilità difficilmente riuscirà ad ottenere i voti necessari per essere rieletto consigliere.

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, Damiano Tommasi sarà presente all’assemblea della Lega Nazionale Dilettanti e in tale sede si potrebbe a tornare a discutere dell’ipotesi di indicare Demetrio Albertini (che nel 2014 venne sconfitto da Tavecchio nella corsa alla presidenza). L’ex centrocampista del Milan, con un passato da vice commissario straordinario della FIGC e vicepresidente della Federcalcio, potrebbe rappresentare il nome esterno sul quale far convergere Dilettanti, Assocalciatori e Lega Pro. Si tratta tuttavia di un tentativo molto complicato.

Quello che è certo, è che restano solo due settimane per chiudere le varie alleanze e tentare di trovare una maggioranza.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità