Presunti rimborsi spese alterati, sospesi tre arbitri: Pasqua, La Penna e Robilotta

·1 minuto per la lettura

La stagione di Serie A si appresta ad andare in archivio, con gli ultimi verdetti da sancire con la trentottesima giornata, ed emergono intanto questioni non connesse al campo ma altrettanto degne di nota: la Procura Federale della FIGC sta infatti lavorando per accertare possibili alterazioni sui rimborsi spese nel settore arbitrale.

Federico La Penna | Giuseppe Bellini/Getty Images
Federico La Penna | Giuseppe Bellini/Getty Images

Un'opera di approfondimento iniziata un mese fa, con la FIGC che in accordo con l'AIA ha promosso un'indagine interna per verificare se, effettivamente, abbiano avuto luogo irregolarità. I nomi degli arbitri della Can di Serie A sospesi in via cautelativa, in attesa della conclusione delle indagini, sono stati resi noti in serata: secondo l'Ansa si tratterebbe di Fabrizio Pasqua, Federico La Penna e Ivan Robilotta.

L'AIA ha spiegato in una nota di voler perseguire l'obiettivo di "maggior trasparenza" e di aver inviato alla Procura Federale tutta la documentazione necessaria lo scorso 21 aprile.

Ivan Robilotta | Giuseppe Bellini/Getty Images
Ivan Robilotta | Giuseppe Bellini/Getty Images

Questa la nota dell'AIA: "La nuova Presidenza in attuazione dell'obiettivo di maggior trasparenza dell'Associazione, ha riscontrato delle incongruenze contabili nella compilazione dei rimborsi spese redatti di alcuni associati. Conseguentemente, nel rispetto dei poteri d'indagine, la Presidenza dell'Aia ha inviato tutta la relativa documentazione alla Procura Federale in data 21 aprile scorso. Nell'attesa della conclusione delle indagini gli associati coinvolti nell'accertamento sono stati sospesi dall'attività tecnica in via cautelativa".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli