Prezzi alle stelle per la Champions, i tifosi del Milan non ci stanno: 'Inammissibili, intervenga la dirigenza'

·1 minuto per la lettura

I tifosi del Milan e hanno deciso di far sentire la propria voce e alzare un grido di protesta contro il listino prezzi per i match interni di Champions League pubblicato in giornata dal club rossonero. Dai 69 euro per i terzi anelli blu e verde si passa ai 119 per le due curve di San Siro, fino ad arrivare ai 390 per la tribuna centrale nel primo arancio, a ridosso del campo. Un tariffario che vedrà delle agevolazioni per quei tifosi che negli scorsi anni hanno frequentato lo stadio con maggiore assiduità, una misura che non è risultata sufficiente a placare del tutto gli animi.

E così la Curva Sud Milano ha emesso una nota congiunta con l'Associazione Italiana Milan Club per esprimere le proprie perplessità: "Oggi, in occasione dell'uscita dei biglietti per la Champions League, abbiamo appreso con sgomento il prezzo dei biglietti. Nonostante la giusta e comprensibile differenziazione di prezzi tra chi va allo stadio sporadicamente e chi invece segue costantemente il Milan, sia in casa che in trasferta, troviamo inammissibile il listino prezzi pubblicato per le gare di coppa.

Comprendiamo l'esigenza di fare cassa visto l'anno e mezzo di stadi chiusi e l'attuale capienza ridotta al 50%, ma non possiamo accettare di vedere certi prezzi, specie da parte della nostra società che su questi temi si è sempre dimostrata sensibile. Invitiamo pertanto la dirigenza, a tutti i livelli, a porre rimedio a questa spiacevole situazione, per permettere ai propri tifosi di riempire lo stadio e sostenere il Diavolo come sempre accade".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli