Prima l'autogol di Handanovic, poi il sinistro vincente di Eriksen. Pari e patta: tra Napoli e Inter è 1-1

Antonio Parrotto
·2 minuto per la lettura

Si è chiusa ufficialmente la 31ª giornata di Serie A con il posticipo del Maradona tra Napoli e Inter. Due squadre che lottano per obiettivi diversi, che si sono affrontate, temute e rispettate. E' stata una partita divertente a tratti. Ma andiamo con ordine. Gattuso ha schierato la sua formazione tipo, ad eccezione di Politano, schierato dal 1' minuto al posto di Lozano titolare. In avanti Osimhen preferito a Mertens. In difesa la coppia Manolas-Koulibaly. Anche Antonio Conte ha potuto puntare sui suoi uomini migliori: Barella, Brozovic ed Eriksen in mezzo al campo, con Darmian preferito a Perisic e Young sulla sinistra, in avanti la LuLa.

Matteo Darmian e Matteo Politano | MB Media/Getty Images
Matteo Darmian e Matteo Politano | MB Media/Getty Images

Gara non particolarmente brillante nei primi 20-25 minuti con le difese ad avere la meglio sugli attacchi. Al 29' la prima grande palla-gol del match: tiro da fuori area di Brozovic e deviazione di Lukaku con palla sulla traversa. Il Napoli non si scompone e 36' passa. Errore dell'Inter in uscita, buona pressione del Napoli con Zielinski che serve Insigne sulla sinistra, il capitano crossa al centro, un cross apparentemente innocuo ma Handanovic combina la frittata perché si tuffa bloccando il pallone ma la palla gli sfugge e finisce clamorosamente in porta. L'Inter reagisce e va vicina al pari al 39' con un palo colpito da Lukaku, ancora in maniera fortuita, stavolta su un calcio di punizione di Eriksen.

Nel secondo tempo l'Inter cresce ed esce alla distanza. Molto meglio i nerazzurri nella ripresa che nel primo. Al 55' arriva già il pari: Hakimi prende il tempo a Mario Rui e fa partire il cross, Darmian sul secondo palo controlla e ripropone, Manolas mette fuori ma Eriksen con il mancino fredda Meret. I ritmi si abbassano, entrambe le squadre sembrano accontentarsi del pari, ma è il Napoli nel finale ad andare vicino al gol. All'80' Politano si mette in proprio, salta due-tre uomini e con il destro fa tremare la traversa, ad Handanovic battuto. E' l'ultima grande occasione del match. Inter e Napoli si spartiscono la posta: i nerazzurri vanno a +9 sul Milan secondo, i partenopei a -2 dalla Juve, quarta. L'Inter pareggia dopo 11 vittorie consecutive.

Segui 90min su Facebook per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.