Prime schermaglie per il rinnovo di Insigne: futuro 'alla Totti' o scenario sorprendente

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Lorenzo Insigne e il contratto: sarà rinnovo o sarà clamorosamente addio? L'attaccante del Napoli è diventato anche icona, sta disputando una grandissima stagione ma la trattativa per il rinnovo non è ancora decollata.

Il 30 giugno del 2022 il contratto di Insigne con il Napoli scadrà e la trattativa per il rinnovo del capitano, del simbolo della squadra, non può essere una trattativa come tutte le altre per la società campana.

Lorenzo Insigne | Jonathan Moscrop/Getty Images
Lorenzo Insigne | Jonathan Moscrop/Getty Images

Secondo il Corriere dello Sport, sin qui non ci sono stati grandi chiacchierate tra le parti. Il tempo per trovare l’accordo con De Laurentiis c’è: possibile che la trattativa entri nel vivo in estate. L'agente aveva detto pochi giorni fa: "Non ci sono stati incontri col club, neanche uno, ve lo posso assicurare. Ci siamo incontrati per altri miei giocatori. La nostra unica idea è di finire la stagione nel migliore dei modi, credo sia la stessa anche della società, pensando solo al campo. C'è tempo per parlarne". Dunque, il tempo c'è. Il Napoli avrebbe offerto 2,5 milioni contro i 5 guadagnati attualmente dal giocatore, cifre non gradite al giocatore. Prime schermaglie. Ma attenzione anche alle sorprese: gli interessi non mancano.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A.