Problemi finanziari per i rossoneri

·2 minuto per la lettura
Milan
Milan

Dopo il sorprendente avvio di stagione, con il primo posto in campionato e il buon cammino in Europa League, fatta eccezione per la sconfitta rimediata a San Siro nel match contro il Lille, il Milan può sorridere anche se, probabilmente, ancora per poco. Infatti, nonostante i buoni risultati sportivi ottenuti a partire dalla seconda parte della scorsa stagione, la società si trova a dover affrontare una possibile e molto importante crisi economica.

Milan, crisi liquidità e taglio stipendi

Da quanto si apprende dal quotidiano, l’ultimo bilancio del Milan si sarebbe chiuso con un deficit che sfiora i 195 milioni di euro, notizia che ha portato all’intenzione, da parte dei vertici dirigenziali, di chiedere ai calciatori un sacrificio: ovvero una decurtazione dell’ingaggio mensile che potrebbe aggirarsi intorno al 20%.

I rossoneri non sarebbero certo la prima squadra a provare a chiedere ai propri tesserati un gesto simile. In Liga, per esempio, il Barcellona aveva chiesto lo stesso tipo di soluzione a Messi e compagni ricevendo, per altro, risposte non sempre affermative. Sarà compito dell’amministratore delegato Ivan Gazidis formulare nel modo e nei termini giusti alla squadra l’eventuale spalmatura dei salari, più o meno come è già avvenuto nel corso del precedente lockdown per il coronavirus con le sospensioni degli stipendi o di parte di essi.

Casi delicati

Parallelamente alla crisi finanziaria rossonera, il Milan si trova a dover far fronte anche al lato sportivo. Se sul campo, come detto in precedenza, i risultati stanno arrivando, sul lato rinnovi di contratto e progettazione resta ancora qualche nodo da sciogliere.

I casi più delicati per il Diavolo portano i nomi di Zlatan Ibrahimovic e Gianluigi Donnarumma ai quali si sarebbe aggiunto anche Hakan Calhanoglu. I tre calciatori hanno degli ingaggi molto elevati e i loro rinnovi contrastano e non poco con la situazione economica delicata del club.

Vedremo come proseguirà la vicenda. Intanto i rossoneri si apprestano ad affrontare la settima giornata di Serie A che li vedrà impegnati contro il Verona domenica sera alle 20.45 a San Siro. La speranza è quella di confermarsi in vetta alla classifica.