Pubblicità con una pornostar: il Guangzhou 'perdona' Paulinho

Nonostante lo spot girato insieme a una pornostar per un'agenzia di scommesse Paulinho, oggi al Guangzhou, non rischia l'espulsione dalla Cina.

Niente espulsione dalla Cina e di conseguenza niente addio al Guangzhou Evergrande per Paulinho, finito nei guai a causa di uno spot sconveniente.

Il centrocampista brasiliano, infatti, ha pubblicizzato la società filippina di scommesse Letou, di cui peraltro è testimonial dallo scorso anno, e lo ha fatto posando accanto alla pornostar giapponese Tsukasa Aoi.

Peccato che in Cina sia le scommesse che la pornografia siano illegali e dunque, secondo alcuni media britannici, questo avrebbe potuto comportare addirittura l'espulsione di Paulinho dal Paese.

Il tutto senza considerare come recentemente la FIFA abbi introdotto il divieto per il calciatori di farsi coinvolgere in qualsiasi modo nel settore delle scommesse.

Secondo quanto risulta però il Guangzhou avrebbe deciso di 'perdonare' Paulinho dopo un'indagine interna dalla quale è emerso che il giocatore non sapesse chi fosse la donna al suo fianco nello spot.

Linea questa confermata dall'entourage di Paulinho con una nota: "Il calciatore non era a conoscenza del fatto che la ragazza che appare nella foto accanto a lui fosse una pornostar. 

La produzione aveva detto solo che era una modella. Inoltre, come da contratto, qualsiasi foto doveva essere approvata dallo staff di Paulinho prima della sua utilizzazione e divulgazione, che era comunque consentita solo sul sito della società. Pertanto, a causa di questa mancanza di rispetto e della violazione degli accordi presi, il contratto verrà interrotto.

Vogliamo anche far notare che Paulinho non ha commesso alcun illecito, quindi non c'è la possibilità che venga espulso dalla Cina". Tutto è bene quel che finisce bene, insomma.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità