Punizione a due fischiata per errore: l'ex Piacenza Piovani ordina di calciarla fuori

Solo tanta paura per l'Olbia, impegnata a Grosseto contro il Gavorrano: lanciata una bomba carta contro il bus, danni all'hotel che ospita i sardi.

Il calcio non è soltanto scorrettezze e violenza ed a volte è capace di regalarci episodi che ci fanno diventare fieri di seguire questo sport: l'ultimo esempio arriva direttamente dal campionato degli Allievi Nazionali, nel match tra Feralpisalò e Lumezzane.

E pensare che la Feralpi sarebbe potuta passare comodamente in vantaggio grazie ad una punizione a due assegnata in maniera errata dall'arbitro, per un retropassaggio di coscia al portiere del Lumezzane considerato invece come un normale passaggio con i piedi.

In campo se ne sono accorti tutti, anche l'allenatore della Feralpi, l'ex attaccante del Piacenza Gianpietro Piovani, il quale ha immediatamente ordinato al capitano Moraschi di calciare fuori quella punizione che di vero non aveva praticamente nulla.

Detto fatto, alla fine a spuntarla è stata la Lumezzane ma Piovani può essere comunque orgoglioso dei suoi ragazzi: "Credo di aver compiuto un gesto normale, tutti erano d'accordo con me e l'avrebbero comunque calciata fuori. Sono contento perché è stato fatto un lavoro importante sulle teste dei ragazzi".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità