Punto pesante per l'Inter, Spalletti: "Potevamo fare di più, noi simili al Napoli"

Il tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti, comenta il pareggio ottenuto sul campo del Napoli: "Sono fortunato ad allenare questi ragazzi".

Si è chiuso con il risultato probabilmente più inaspettato il big match della nona giornata del campionato di Serie A. Al San Paolo infatti, nonostante le occasioni da rete e le emozioni non siano mancate, Napoli e Inter si sono bloccate sullo 0-0.

Luciano Spalletti, intervistato a fine gara ai microfoni di Mediaset Premium, ha spiegato: "Ai miei ragazzi vanno fatti i complimenti. Dite che siamo fortunati, la realtà è che sono fortunato ad allenare questi giocatori che sanno fare bene il loro lavoro. Oggi abbiamo giocato una buonissima partita, ma potevamo anche fare meglio. Anche il Napoli ha fatto molto bene, è una squadra fortissima, per quello che riescono a fare a tratti sembrava di giocare contro i figli di Goldrake. Abbiamo ancora delle cose da imparare alla svelta, ma abbiamo fatto dei passi in avanti e in alcune occasioni potevamo essere anche noi a segnare”.

Tra i migliori in campo certamente anche Handanovic autore di almeno quattro interventi importanti: “Ha fatto delle buonissime parate, ha fatto quello che doveva fare. E’ vero che in alcune circostanze abbiamo sofferto ma a me sembra che anche Reina sia stato bravo. Portiamo a casa un grande risultato e ce lo teniamo stretto”.

Adesso sono in molti a chiedersi se l’Inter possa competere per lo Scudetto: “A volte si sente a cercare l’infelice, chi arriva secondo però non è un infelice. Bisogna sempre lavorare duramente per avere una crescita. Noi a volte siamo ancora un po’ impauriti, abbiamo perso palloni che non andavano persi. Dobbiamo imparare in fretta certe cose, anche perché la prossima partita sarà contro la Sampdoria, un’altra squadra importante. Quello di oggi è un punto pesante, sappiamo però che possiamo fare di più”.

Il tecnico nerazzurro, intervistato ai microfoni di Sky, ha poi ribadito: “Si poteva fare di più, stasera c’era la possibilità di farlo visto che il Napoli ha giocato pochi giorni fa. Siamo in crescita ma in certe gare bisogna fare le cose in maniera più veloce”.

Spalletti non si sbilancia sugli obiettivi dell’Inter: “Stasera potevamo gestirla come ha fatto il Napoli, a livello di qualità non siamo differenti da loro, se prendiamo i giocatori uno per uno possiamo essere come il Napoli. Dovevamo giocare con maggiore rapidità perché se a lui fai fare qualcosa che non sanno fare faranno più fatica. Lo Scudetto? Questi discorsi sono inutili, diciamo che puntiamo alla finale di Champions League…”.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità