"Putin è malato e si dimetterà all'inizio del 2021", la rivelazione del Sun

Primo Piano
·1 minuto per la lettura

Vladimir Putin, il potentissimo presidente della Russia, sarebbe malato di Parkinson e potrebbe dimettersi tra pochi mesi, all’inizio del 2021. E’ quanto afferma il celebre quotidiano inglese The Sun. Ma l’indiscrezione shock è stata ripresa anche da molti altri media europei e cresce, tra gli insider, la convinzione che il 68enne sia gravemente malato e non più in grado di ricoprire il suo ruolo.

VIDEO - Cos’è il morbo di Parkinson?

Secondo quanto scrive il Sun, citando fonti di Mosca, Putin sarebbe stato immortalato in un video nel quale afferra a fatica una penna, con mano tremante, mentre in altre immagini le gambe del presidente russo sembrano in costante movimento, anche quando è seduto. Un’altra clip, invece, mostrerebbe il politico ed ex militare aggrapparsi al bracciolo di una sedia, particolarmente affaticato e provato. Una serie di “prove schiaccianti”, dunque, che lascerebbero ben pochi dubbi circa la sua malattia.

Il Daily Mail, inoltre, spiega che la compagna, la bellissima ex ginnasta 37enne Alina Kabaeva, lo starebbe implorando di abbandonare subito la presidenza e di rinunciare a tutti i suoi impegni lavorativi.

La smentita del Cremlino

Intanto il Cremlino, con una nota ufficiale, smentisce le indiscrezioni pubblicate dal tabloid britannico. "Questa è una totale assurdità. Il presidente sta bene ed è in eccellenti condizioni di salute", ha chiarito il portavoce Dmitry Peskov, citato dai media russi.

GUARDA ANCHE - Covid, cosa sappiamo del vaccino russo