Qatar 2022, Buffon: "Avvio strano, senza solita partecipazione emotiva"

(Adnkronos) - Un inizio "strano" secondo Gigi Buffon. Così il portiere azzurro campione del mondo, ai microfoni di 'Radio Anch'io sport' di Radio 1 Rai, parlando del mondiale di calcio 2022 in Qatar rilevando che all'avvio del torneo planetario di calcio "la partecipazione emotiva di solito è altissima, in questo caso no. Non ho capito se è stato perché l'Italia o perché si sta giocando in inverno e mancava la preparazione: finora si è giocato nei club".

Mondiali Qatar 2022 - Lo Speciale

Quanto al match d'apertura tra Ecuador e Qatar "è stata una partita deludente, mi aspettavo di più dalla formazione qatariota, squadra più forte di quanto sia apparso ieri. La loro partita è stata condizionata probabilmente dalla responsabilità. secondo me la non abitudine a disputare certi eventi può aver pesato: lo stadio era pieno".

"La presenza dell'Iran la reputo giustissima perché lo sport deve essere meritocratico e loro si sono meritati sul campo questa occasione. Se poi questa partecipazione diventa anche un modo per lanciare dei segnali di umanità collettiva, ben venga la cosa. Lunga vita al coraggio dei giocatori dell'Iran", ha poi sottolineato Buffon.

La formazione del Camerun "l'ho sempre tifata come seconda squadra, fin dai mondiali dell''82 per poi trovare questa consacrazione nel '90 quando fu la vera sorpresa del Mondiale italiano. Ci sono stati diversi giocatori che mi sono entrati nel cuore, so l'intera rosa del 1990 a memoria", ha aggiunto.