Qatar 2022, Esercito Italiano guida operazione Orice per la sicurezza del Mondiale

(Adnkronos) - Cinquecentosessanta militari delle Forze armate impiegati a pieno regime, compreso l'equipaggio del pattugliatore che al momento ancora non si è schierato, 46 mezzi terrestri, una nave e due aeromobili. Il Mondiale di calcio in Qatar si avvicina a grandi passi e le ingenti misure di sicurezza messe in atto per il grand evento si vanno perfezionando. Per la sicurezza della Coppa del Mondo Fifa 2022, in programma dal 20 novembre al 18 dicembre prossimi, dove l'Italia del calcio sarà assente, ci sarà una diversa presenza di italiani, visto che il contingente interforze sarà a guida Esercito Italiano come responsabile dell’operazione Orice, la missione bilaterale di supporto alle Forze Armate qatariote per il mondiale.

“I rapporti tra Italia e Qatar rivestono un’importanza di assoluto rilievo per entrambi i Paesi, tra i quali esiste un solido rapporto di cooperazione nel campo della Difesa. Continuiamo a lavorare insieme per intensificare le nostre relazioni strategiche in numerosi e diversificati settori”, ha sottolineato il Vice Primo Ministro e Ministro di Stato per gli Affari della Difesa, Khalid bin Mohamed Al Attiyah, nel corso dell’incontro con il Generale di Brigata Giuseppe Bossa, comandante del contingente interforze. Khalid bin Mohamed Al Attiyah, accompagnato dal Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Salem bin Hamad Al Nabit, e dal Generale Mohammed Abdullatif Al-Mannai, consigliere del Vice Primo Ministro e Ministro di Stato per gli Affari della Difesa per la Coppa del Mondo Fifa 2022, ha espresso l’apprezzamento del Qatar e del suo staff per il consolidato rapporto di collaborazione e fiducia con l’Italia.

Tutto ciò anche alla luce dei risultati conseguiti al termine della 'Watan 2022', l’esercitazione multinazionale interforze e interagenzia promossa dal Primo Ministro e Ministro dell'Interno Sheikh Khalid bin Khalifa bin Abdulaziz al-Thani, Presidente del Comitato di Sicurezza per la Coppa del Mondo Fifa Qatar 2022, che ha visto la partecipazione delle forze armate del Qatar e di tredici Paesi alleati, tra cui l’Italia, nel testare i piani di sicurezza, la capacità di risposta e la cooperazione di tutti gli attori coinvolti all’insorgere di rischi potenziali, interni ed esterni, che potrebbero minare il regolare svolgimento della storica manifestazione. La visita, organizzata nella base di Al Qaqaa, quartier generale del contingente italiano su base Brigata Sassari, si è conclusa con un’attività dimostrativa delle capacità esprimibili dal dispositivo nazionale interforze in termini di materiali, equipaggiamenti, mezzi e sistemi in dotazione alle unità specialistiche delle tre Task Forces presenti.