Qatar 2022, la Germania si oppone ai diktat Fifa contro la libertà di espressione

Getty Images

Piccole scosse. Piccoli segnali di dissenso. Il malcontento all’interno della Fifa è evidente e la minaccia di provvedimenti disciplinari verso quei giocatori che avessero lanciato messaggi politici durante i Mondiali è stato letto dalle federazioni come un tentativo di censura.

La Germania ha deciso di passare ai fatti e lo ha fatto direttamente attraverso la squadra che è scesa in campo contro il Giappone. Nella foto di gruppo gli 11 giocatori tedeschi sono stati immortalati con la bocca coperta dalla mano, proprio a denunciare la mordacchia che è stata messa dalla Fifa alla libertà dei giocatori di esprimere il proprio dissenso verso le scelte politiche in tema di diritti umani del paese che ospita i mondiali.

Anche una rappresentante del governo di Berlino ha voluto dire la sua: la ministra degli Interni della Germania, Nancy Faeser, ha assistito alla partita tra Germania e Giappone accanto al presidente della Fifa Gianni Infantino, indossando al braccio la fascia 'One Love', la stessa vietata al portiere della nazionale Manuel Neuer. L’esponente politica dell'SPD ha mostrato la fascia quando, durante il primo tempo, si è tolta il blazer rosa che indossava, ed è rimasta con una maglietta bianca e, appunto, la fascia al braccio. Accanto a lei era seduto anche il presidente della FusballBund, Bernd Neuendorf.