Quale futuro per Terry? Le porte della MLS sembrano ormai chiuse per lui

Le prossime saranno le ultime partite di John Terry con la maglia del Chelsea . Il club londinese infatti, ha annunciato che dopo ben 22 anni, le strade dei Blues e del difensore si separeranno.

Terry, a questo punto, è chiamato a cercarsi una nuova squadra in vista della prossima stagione e, nonostante le voci che da mesi circolano, secondo quanto appreso da Goal , la sua nuova destinazione non sarà nel massimo campionato statunitense.

Un funzionario della MLS infatti, ha confermato a Goal che l’interesse dei club statunitensi per il 36enne difensore inglese è ormai scemato e pare quindi estremamente improbabile un suo trasferimento oltreoceano in estate. Un anno fa erano diverse le franchigie della MLS interessate a Terry e pronte ad offrirgli un ingaggio da circa 750mila dollari l’anno, ovvero quasi il massimo possibile stabilito dal tetto salariale per i giocatori non designati. Adesso però le cose sono cambiate visto che il difensore ha trascorso gran parte della sua stagione in panchina.

Storicamente, la MLS ha sempre evitato di investire in maniera pesante su difensori in là con gli anni. L’unica vera eccezione è stata rappresentata da Rafa Marquez che nel 2010 firmò per i New York Red Bulls. Il campione messicano, all’epoca aveva 31 anni ma venne ingaggiato per giocare a centrocampo e non in difesa.

Bosman 2017 John Terry

Nel corso degli anni, diversi ex giocatori del Chelsea, come Drogba , Lampard e Cole hanno deciso di andare a chiudere la Carriera negli USA, solo quest’ultimo però l’ha fatto riducendosi pesantemente l’ingaggio pur di approdare ai LA Galaxy.

In definitiva, la MLS potrebbe spalancare le sue porte a Terry sono nel caso in cui il difensore fosse pronto a percepire uno stipendio sensibilmente inferiore a quelli ai quali è abituato, non va però dimenticato che potrebbe finire nel mirino di club cinesi che sarebbero ponti ad offrirgli cifre elevatissime pur di poter contare su di lui.

Per Terry un’alternativa, nel caso in cui spingesse per un trasferimento negli USA, potrebbe essere la USL, il secondo campionato americano. Drogba ha appena firmato per i Phoenix Rising e riuscire a ricostituire una coppia che ha fatto la storia del Chelsea, potrebbe rappresentare un grande colpo mediatico.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità