Quali sono i 5 "pro" della Superlega?

Omar Abo Arab
·2 minuto per la lettura

La neonata Superlega, nell'immediato, ha causato il sollevamento popolare di quasi tutto il mondo del calcio, dalle Federazioni - Fifa, Uefa e nazionali - fino a club e tifosi (anche dei dodici club promotori del progetto). Ma non solo, perché la nuova competizione inevitabilmente andrà ad impoverire i diritti tv per la Uefa e le sue Coppe (Champions, Europa League e Conference League). Insomma, una scelta fortemente indirizzata dal risvolto economico come ha confermato l'edizione odierna del Corriere dello Sport, che ha svelato i 5 vantaggi che la nuova Superlega porterà a Juve, Inter, Milan, Real Madrid, Atletico Madrid, Barcellona, Liverpool, Manchester City, Manchester United, Arsenal, Chelsea e Tottenham.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

In primo luogo i club della Superlega potranno dividere tra loro una "torta" che la Uefa oggi ripartisce tra tutte le partecipanti a Champions ed Europa League secondo meccanismi che rispondono ad equilibri economici e geopolitici. In secondo luogo ci sarebbe, sempre per i suddetti club d'élite la ripartizione dei 3,5 miliardi come dividendo d'ingresso garantito dal prestito della banca JP Morgan e che, rivela sempre il CdS, garantirebbe 350 milioni ai primi sei club, 225 ad altri quattro, 112,5 a due e le ultime tre con "soli" 100 milioni di euro. Terzo, il posto garantito nel più grande torneo europeo che potrà garantire ricavi certi, con una quota fissa che arriva dalla ripartizione dei diritti tv e un'altra variabile legata ai risultati sportivi. Quarto, un format concentrato sui top club e su gare d'alto livello che possono avere effetto sul valore dei diritti futuri e, in ultimo, la certezza di disputare almeno 18 partite, la metà in casa, che potranno generare i loro relativi incassi. Insomma, un club può arrivare grazie alla Superlega ad incassare un massimo di quasi 300 milioni, praticamente più del doppio di quanto viene garantito alla vincitrice della Champions League (135 milioni di euro).

Segui 90min su Instagram.