Quali sono gli sponsor (tecnici e commerciali) dell'Italia e della FIGC?

Marco Deiana
·11 minuto per la lettura

Nonostante la mancata qualificazione dal Mondiale di Russia 2018 (che brucia ancora a distanza di anni), la FIGC è riuscita a portare a casa una quantità importante di sponsor, utili alla gestione economica della Federazione. Sicuramente l'arrivo di Roberto Mancini e le ottime prestazioni azzurre, condite dalla qualificazione a Euro 2020 e alla final four della Nations League, hanno spinto diversi brand a legarsi all'Italia.

Tanti infatti sono i contratti in scadenza nel 2022, anno del Mondiale in Qatar. C'è tanta fiducia intorno alla nazionale azzurra, che può contare su quattro Top Partner, cinque Premium Partner e ben nove Official Partner. Scopriamo quindi tutti gli sponsor legati alla FIGC e all'Italia.

Sponsor Tecnico dell'Italia

Il brand che veste attualmente la nazionale italiana è Puma. La stessa azienda sarà Sponsor Tecnico ufficiale degli azzurri per l'Europeo itinerante che si terrà in estate. L'azienda tedesca di abbigliamento sportivo è partner dell'Italia dal 2003 e ha un contratto attivo fino al 2022.

Gli azzurri e il brand Puma | Alessandro Sabattini/Getty Images
Gli azzurri e il brand Puma | Alessandro Sabattini/Getty Images

Top Partner dell'Italia

Il poker di Top Partner della Federazione Italiana non potevano che essere quattro delle aziende di punta del mercato del Bel Paese. Da Eni a FIAT passando per TimVision e Poste Italiane.

Poste Italiane

Nei primi giorni di febbraio 2021 è stata confermata la partnership tra gli azzurri e Poste Italiane. Un accordo che si concluderà il 31 dicembre 2022. Poste Italiane quindi sarà partner dell'Italia per l'Europeo, per la fase finale della Nations League (che vede gli azzurri nelle final four per il titolo) e anche per il Mondiale di Qatar 2022.

TIMVision

Quella tra la FIGC e TIMVision è una partnership totale che bacia sia la nazionale che le competizioni per club italiane. Infatti alla fine del 2019 le due parti hanno rafforzato un accordo (ventennale) comprendendo anche la sponsorizzazione della Serie A Femminile e delle più importanti competizioni organizzate dalla Divisione Calcio Femminile della Federazione (quindi anche Coppa Italia e Supercoppa).

TIMVision è diventato il canale ufficiale della FIGC (ad esclusione, naturalmente, dei diritti ceduti a Rai e Sky.

FIAT

Un matrimonio a più fasi. La FIAT e la FIGC sono state insieme dal 1999 al 2002 e successivamente dal 2007 in poi. Nel 2019 è arrivato il rinnovo di quattro anni che vede l'azienda automobilistica di Torino Top Partner dell'Italia, nonché auto ufficiale degli azzurri. La FIAT ha consegnato una serie di auto alla Federazione e accompagna la squadra in occasione dei ritiri, delle amichevoli e delle partite ufficiali.

Non solo. Il marchio FIAT sarà presente nelle divise di allenamento e nei cartelloni pubblicitari a bordo campo.

Eni

Eni è Top Partner della FIGC dal 2016. Dopo un prima accordo triennale, l'azienda del settore energia e la Federazione, nel 2019, hanno firmato un contratto quadriennale. Eni sarà al fianco degli azzurri fino a tutto il 2022, accompagnandoli nei prossimi tre importanti appuntamenti: l'Europeo, le Final Four della Nations League e il Mondiale di Qatar 2022.

La partnership tra le due parti è legata soprattutto alla crescita dei giovani. L'accordo infatti prevede il sostegno di Eni ai progetti di inclusione e crescita che vengono portati avanti dalla FIGC tramite il Settore Giovanile e Scolastico.

Premium Partner degli azzurri

Sono ben cinque i Premium Partner della FIGC. Si tratta di Lete, LIDL Italia, Deliveroo, TeamSystem e VeneziaAirport.

Lete

L'attuale accordo tra FIGC e Acqua Lete è in scadenza il 31 dicembre 2022. Una partnership iniziata nel 2015 con un accordo quadriennale, rinnovato nel 2019. Lete è quindi l'acqua ufficiale della nazionale italiana, ma tra i progetti in corso tra le due parti c'è anche quello di responsabilità sociale all'educazione alimentare e ambientale, ciò grazie anche alla testimonianza di campioni di calcio italiani.

LIDL Italia

Dopo un primo quadriennio di esplorazione dal 2015 al 2018, LIDL Italia e la FIGC hanno deciso di proseguire il matrimonio fino a tutto il 2022. La multinazionale della grande distribuzione accompagnerà gli azzurri nei prossimi avvenimenti. L'accordo, già dal 2015, è esteso a tutte le nazionali italiane, quella maschile e femminile di calcio a 11, quella di calcio a 5 e quella di beach soccer.

Con l'accordo quadriennale firmato nel 2019, LIDL Italia oltre ad essere Premium Partner è anche fornitore ufficiale di frutta e verdura della Nazionale.

Deliveroo

Tra i Premium Partner della FIGC dalla fine del 2019 c'è anche Deliveroo, azienda legata alla consegna di cibo a domicilio. Dopo aver legato il proprio marchio in Francia con PSG e Lione, e in Inghilterra con la nazionale, con la FA Cup e in Spagna con la Liga, il brand si è affiancata anche agli azzurri, diventando food delivery partner della FIGC.

L'accordo tra le due parti permette a Deliveroo di apparire nelle strutture di allenamento, nelle conferenze stampa, nei pre e post partita e sui ledboard dello stadio nelle partite casalinghe dell'Italia.

TeamSystem

Dalla fine del 2019 tra le aziende legate alla FIGC c'è anche TeamSystem, azienda che si occupa di software gestionali e soluzioni digitali per la gestione del business di imprese e professionisti. Grazie a questa partnership, TeamSystem avrà visibilità nelle strutture d'allenamento, nei pre e post partite e sul ledboard sul campo durante le gare casalinghe dell'Italia.

TeamSystem diventa così Digital Premium Partner della Federazione Italiana.

VeneziaAirport

Alla fine del 2019 la FIGC e l'Aeroporto di Venezia hanno sottoscritto un accordo. VeneziaAirport è così diventato l'Hub ufficiale delle varie nazionali azzurre. Il progetto di sponsorizzazione è di lunga durata ed è stato portato avanti in collaborazione con l'advisor indipendente Innova et Bella.

Luxury & Fashion Outfitter dell'Italia

Chi realizza il guardaroba formale delle nazionali italiane? Emporio Armani. L'accordo è stato firmato ad inizio 2019, con scadenza dopo quattro anni. Per il brand si tratta di un "ritorno" con la FIGC, visto che ha già vestito l'Italia in occasione del Mondiale '94. Più recentemente invece ha realizzato la divisa della squadra nazionale Olimpica 2012 e 2016.

L'accordo è legato alla nazionale maschile, alla nazionale femminile e all'Under 21. Emporio Armani fornirà l'abito, la camicia e il soprabito, oltre ad altri accessori come scarpe, borsone, zaino, cintura e occhiali.

Stickers & Cards Partner degli azzurri

Accordo fresco e pluriennale. FIGC e Panini hanno ufficializzato l'accordo nel mese di marzo (2021) con un vincolo di partnership fino al 2030.

Conferenza stampa FIGC - Panini | Claudio Villa/Getty Images
Conferenza stampa FIGC - Panini | Claudio Villa/Getty Images

Ticket Partner dell'Italia

Ad agosto 2019 la FIGC ha ufficializzato la partnership con Vivaticket. Le due parti sono legate da un accordo pluriennale e la Federazione Italiana affiderà a questa azienda la vendita in esclusiva dei biglietti delle gare interne degli azzurri.

Questa partnership permetterà di analizzare e migliorare l'esperienza dei tifosi, offrendo servizi sempre più precisi e dedicati. VivaTicket segue in esclusiva anche la vendita dei biglietti per le gare casalinghe di diversi club italiani ed europei.

Official Partner degli azzurri

C'è spazio per ben nove aziende tra gli Official Partner della Federazione Italiana. Si va da Frecciarossa a Actimel, passando per Fonzies e Costa d'Oro, ma anche Ringo, Equilibra, Peroni, ConTe.it Assicurazioni e Ali Lavoro.

Frecciarossa

Ad ottobre 2019 è stato annunciato il proseguimento della partnership, nata nel 2016, tra FIGC e Frecciarossa, che rimane il treno ufficiale degli azzurri per muoversi da Firenze (sede delle strutture di allenamento) in tutta Italia (o quasi). L'attuale accordo scadrà a fine 2022.

Costa d'Oro

Dopo la partnership del biennio 2017-2018, Costa d'Oro e la FIGC hanno deciso di rinnovare e prolungare il matrimonio per il quadriennio 2019-2022, diventando Official Partner e olio ufficiale della Nazionale Italiana. L'azienda seguirà gli azzurri negli Europei e al Mondiale di Qatar 2022.

Fonzies

Per il triennio 2020-21 la Federazione potrà contare sul supporto di Fonzies. Il brand seguirà gli azzurri fino a Qatar 2022, tenendo compagnia i tifosi italiani sia durante il Mondiale sia durante gli Europei maschili e Femminili del 2021.

Actimel

Danone ha deciso di sposare la causa azzurra per il triennio 2020-2022 attraverso Actimel. Questo marchio sarà quindi affianco alla nazionale nelle prossime competizioni: Europeo, Nations League e Mondiale, senza dimenticare i tornei dove sarà presente la nazionale femminile.

Ringo

Il gruppo Barilla non vuole mollare il suo impegno nel calcio e nello sport. E tra gli Official Sponsor della FIGC troviamo il marchio Ringo (legato a Barilla). Tra le parti è stato firmato un accordo per il biennio 2020-2021.

ConTe.it Assicurazioni

L'accordo tra la FIGC e ConTe.it Assicurazioni è fino ai Mondiali di Qatar 2022. È stato ufficializzato alla fine del 2020. Questa partnership prevede per il questa azienda, il ruolo di brand assicurativo delle auto e delle moto partner della FIGC.

Per ConTe.it Assicurazioni non è la prima esperienza nel mondo del calcio, essendo stata Title Sponsor della Serie B e passando anche per la Serie A.

Peroni

Quello tra Peroni e la FIGC è un matrimonio di lungo corso, che ha avuto dei piccoli momenti di pausa nel corso degli anni. Un vincolo iniziato alla fine degli anni '90, proseguito poi durante il Mondiale 2006 e poco oltre. A fine 2020, a distanza di dieci anni, il marchio di birra si riabbraccia con la Federazione, firmando un accordo fino ai prossimi Mondiali di Qatar 2022.

Ali S.p.A

La ricostruzione della nazione Italia dopo la pandemia è affidata anche alla Nazionale di calcio. E l'accordo tra la FIGC e Ali SpA è legato a questo obiettivo. L'azienda alla fine del 2020 è diventata HR Official Partner, forte dei suoi oltre vent'anni d'esperienza nella consulenza e nei servizi HR.

Equilibra

Il triennio 2020-2022 vedrà insieme la FIGC insieme a Equilibra, azienda italiana che ha come obiettivo quello di aiutare le persone a ritrovare il benessere in modo naturale. Obiettivo della partnership è quello di sostenere progetti sociali per diffondere la cultura del rispetto e della non violenza; oltre naturalmente a promuovere i principi di benessere e corretta integrazione alimentare.

EY

Nel 2021 l'Italia - inteso come Paese - è ancora indietro dal punto di vista della digitalizzazione. Per accelerare questo sviluppo, almeno nel mondo dello sporti italiano, la FIGC ha siglato un accordo con EY, azienda di consulenza e servizi professionali, con lo scopo di agevolare una roadmap di iniziative per la digitalizzazione della gestione e organizzazione della Federazione.

Media Partner della Federazione Italiana

La FIGC non può fare a meno di avere al suo fianco alcuni dei più importanti media italiani. I tre quotidiani più famosi sono infatti Media Partner della Federazione. Si tratta di: La Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport e Tuttosport.

A loro si aggiunge Radio Italia (accordo fino al 2022).

Technical Supplier degli azzurri

Sono tre i fornitori tecnici della FIGC: Sixtus Italia, Technogym e Rossini.

La Federazione ha scelto Sixtus per i prodotti destinati alla saluta e al benessere fisico dal 2007. Una partnership di lunga durata. La stessa FIGC si affida al supporto tecnico (e di consulenza medico-sportiva) di Technogym dal 2014, quando l'azienza ha allestito una palestra nel Resort che ospitava gli azzurri nel Mondiale brasiliano. Un anno dopo ha allestito una nuova palestra a Coverciano, diventando poi Fornitore Tecnico degli azzurri e partner per la preparazione atletica.

La partnership più recente è invece quella che vede coinvolta Rossini, azienda di produzione di abbigliamento da lavoro. Accordo per il biennio 2021-2022. Il brand seguirà gli azzurri fino al Mondiale in Qatar.

Official Partner delle Nazionali Femminili

Dal 2019 Pupa è al fianco dell'Italia Femminile. Una scelta coraggiosa: il marchio ha scelto infatti di sponsorizzare e sostenere uno sport considerato perlopiù maschile ma che - purtroppo ancora - lentamente sta attirando anche l'universo femminile.

Altri sponsor dell'Italia

Tra gli altri sponsor legati alla FIGC ci sono Net Insurance - società di assicurazioni - che continuerà ad essere nelle maglie degli arbitri impegnati in Italia fino al 2023 e Legea, sponsor tecnico dell'Associazione Italiani Arbitri.

Gli incassi della FIGC dagli sponsor

Ma quanto ci guadagna la FIGC da tutte queste sponsorizzazioni? Servono alla gestione di tutta la Federazione? Sì. Nell'ultimo bilancio presente nel sito della FIGC, quello relativo al 2019, la Federazione Italiana ha messo nero su bianco ben 40,7 milioni di euro alla voce Ricavi da pubblicità e sponsorizzazioni.

Una bella somma. Quasi la metà entra nelle casse della Federazione Italiana tramite la Puma, che da sponsor tecnico degli azzurri versa circa 18 milioni di euro l'anno.

Seguimi su Telegram per altri articoli a tema sponsor.