Quali sono i "regali" sul mercato che renderebbero felice Mourinho?

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Passata (o forse no) la sbornia per l'arrivo a Roma di José Mourinho, portato nella Capitale da un aereo guidato direttamente da Dan Friedkin, ora è tempo di fare sul serio. Tra due giorni (martedì 6 luglio) la stagione giallorossa prenderà il via con il raduno di Trigoria dove, però, non ci sarà nessun nuovo acquisto. Ed è in questo discorso che vanno ad inserirsi le prime parole di Mourinho, che ha spronato la società e il general manager Tiago Pinto a fargli "dei regali". Ma di cosa avrebbe bisogno per essere felice lo Special One, tolti Granit Xhaka e Rui Patricio, che paiono già in arrivo rispettivamente per centrocampo e porta?

Tiago Pinto e Mourinho a Trigoria | Fabio Rossi/Getty Images
Tiago Pinto e Mourinho a Trigoria | Fabio Rossi/Getty Images

Un sostituto di Spinazzola

Leonardo Spinazzola | Claudio Villa/Getty Images
Leonardo Spinazzola | Claudio Villa/Getty Images

È diventata la priorità dopo il grave infortunio subito da Spinazzola contro il Belgio: una vera e propria tegola che toglie di torno uno dei sicuri protagonisti della Roma. Tornerà tra tanti mesi, almeno 6 o 7, e serve subito un sostituto all'altezza visto che il solo Riccardo Calafiori non potrà bastare. Ora circolano i nomi di Cristiano Biraghi, Marcos Alonso e anche Emerson Palmieri, oltre a Federico Dimarco.

Un centravanti da 20 gol

Mauro Icardi | Xavier Laine/Getty Images
Mauro Icardi | Xavier Laine/Getty Images

Un altro regalo per Mourinho, soprattutto in caso di addio di Edin Dzeko, potrebbe essere un grande centravanti da almeno 20 reti. Magari il sogno dei tifosi Mauro Icardi, in uscita dal Paris Saint-Germain, o anche il generosissimo Andrea Belotti, che a Trigoria potrebbe ritrovare il killer instinct che lo ha contraddistinto al Torino nelle ultime stagioni.

Un altro esterno offensivo

Filip Kostic | Pool/Getty Images
Filip Kostic | Pool/Getty Images

In attesa di capire cosa accadrà con Justin Kluivert, "vecchio" pupillo dello Special One, dovrà arrivare di sicuro un esterno offensivo che possa garantire gol e assist nel 4-2-3-1 di Mourinho. Magari quel Filip Kostic (Eintracht Francoforte) che solo nell'ultima Bundesliga ha piazzato addirittura 17 assist, oltre a 4 reti.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli