Qualificazioni Mondiali: oggi la Svezia di Ibra, duello a distanza con Morata

·5 minuto per la lettura

Per le nazionali europee ancora due giornate alla fine delle qualificazioni al Mondiale in Qatar, poi avremo il quadro delle prime 10 qualificate, a cui se ne aggiungeranno altre tre dopo i play-off. Vale la pena ricordare che le prime 10 (Germania e Danimarca sono già aritmeticamente promosse) si qualificheranno col primo posto del rispettivo girone, gli altri 3 posti che spettano all’Uefa verranno assegnati attraverso tre “final four” (semifinale e finale con gara secca per ogni gruppo) fra le 10 squadre che arriveranno seconde nei rispettivi gironi, più le 2 migliori squadre della classifica della Nations League 2020-21 che non siano arrivate prime o seconde nei gironi di qualificazione. Gli spareggi sono in programma dal 24 al 29 marzo. Altro criterio da ricordare: in caso di arrivo a parità di punti di due o più squadre si terrà conto (a) differenza reti generale, (b) numero di reti segnate, (c) punti negli scontri diretti, (d) differenza reti negli scontri diretti, (e) numero di gol segnati negli scontri diretti, (f) gol segnati in trasferta negli scontri diretti, (g) classifica fair-play, (h) sorteggio. Vediamo chi è vicino al Qatar e chi invece rischia di non andarci.

GUARDA ANCHE: Immobile, niente nazionale? Si consola in famiglia!

A: DECISIVO LO SCONTRO DIRETTO - Serbia prima con 17 punti (+8 differenza reti), Portogallo secondo con 16 (+12) e con una partita in meno, Lussemburgo terzo e già tagliato fuori. Se la squadra di Ronaldo vince in Irlanda, supera la Serbia e nello scontro diretto che si gioca il 14 a Lisbona le basterà il pareggio per qualificarsi. Ma per la miglior differenza reti, al Portogallo è sufficiente anche pareggiare nel prossimo turno, affiancando così la nazionale di Milinkovic che a Lisbona dovrà per forza vincere per evitare lo spareggio. Percentuali 1° posto: Portogallo 60, Serbia 40. 

B: DUELLO IBRA-MORATA - Svezia prima con 15 punti (+9), Spagna seconda con 13 (+8), Grecia terza con 9 (+1). Anche in questo caso, l’ultima giornata sarà rovente, ma anche la prossima può diventare decisiva con Grecia-Spagna. Per tentare il miracolo (di un posto allo spareggio), la Grecia dovrà battere ad Atene la nazionale di Luis Enrique mentre all’ultima giornata ospiterà il Kosovo, ultimo in classifica, nello stesso giorno dello scontro diretto Spagna-Svezia. Percentuali 1° posto: Svezia 60, Spagna 40. 

C: BATTERE LA SVIZZERA - Italia (+11) e Svizzera (+9) in testa a pari merito con 14 punti, Bulgaria terza già eliminata. Domani sera, all’Olimpico, se gli azzurri battono la Svizzera hanno più di un piede in Qatar. All’ultima giornata si giocheranno Irlanda del Nord-Italia e Svizzera-Bulgaria. In caso di pareggio, diventeranno decisive la giornata finale e la differenza-reti ma fra le ultime due partite quella degli svizzeri è decisamente più agevole. Percentuali 1° posto: Italia 55, Svizzera 45. 

D: FRANCIA A UN PASSO - Francia prima con 12 punti in 6 partite (+5), Ucraina seconda con 9 in 7 partite (+1), Finlandia terza con 8 in 6 partite (0), Bosnia quarta con 7 in 6 partite (+1). Alla nazionale di Deschamps basterà una vittoria fra Kazakistan (in casa) e Finlandia (a Helsinki) per qualificarsi matematicamente. Molto più incerta la sfida a tre per il posto per i play-off. Percentuali 1° posto: Francia 95, Ucraina 2, Finlandia 2, Bosnia 1. 

E: LUKAKU, CI SIAMO - Belgio primo con 16 punti in 6 partite (+17), Galles secondo con 11 punti in 6 (+1 ), Repubblica Ceca terza con 11 punti in 7 (+3). Alla nazionale di Lukaku basta un punto con l’Estonia per ottenere la qualificazione praticamente sicura: il Galles, per conquistare il primo posto, dovrebbe vincere tutt’e due le partite con Bielorussia e Belgio segnando la bellezza di 16 gol senza subirne alcuno. Galles e Repubblica Ceca sono in lotta per il secondo posto. Percentuali 1° posto: Belgio 99, Galles 1. 

F: SOLO PER IL 2° POSTO - Danimarca prima con 24 punti, a punteggio pieno e con la difesa imbattuta (differenza reti +27) già qualificata, Scozia seconda con 17, Israele terza con 13, Austria quarta con 10 già eliminata. Alla Scozia serve una vittoria nelle prossime due gare in Austria e con la Moldavia per avere accesso allo spareggio. Percentuali 2° posto: Scozia 80, Israele 20. 

G: CORSA A 3 - Olanda prima con 19 punti (+23), Norvegia seconda con 17 (+9), Turchia terza con 15 (+4), Montenegro quarto con 11 già eliminato. La squadra di De Ligt e De Vrij è favorita, ma il girone è ancora aperto e probabilmente si deciderà all’ultima giornata con la sfida fra Olanda e Norvegia. Per la Turchia due gare alla sua portata, la prima con Gibilterra, la seconda in Montenegro. Percentuali 1° posto: Olanda 55, Norvegia 30, Turchia 15. 

H: UN ALTRO PRE-SPAREGGIO - Russia prima con 19 punti (+8), Croazia seconda con 17 (+10), Slovacchia e Slovenia terze con 10 già eliminate. La Russia contro Cipro e la Croazia a Malta non avranno difficoltà a vincere le gare del prossimo turno e così si ritroveranno faccia a faccia, in Croazia, all’ultima giornata in un vero spareggio anticipato. In quella gara, la Russia avrà il vantaggio di due risultati su tre. Percentuali 1° posto: Russia 55, Croazia 45. 

I: UN MIRACOLO PER LEWANDOWSKI - Inghilterra prima con 20 punti (+21), Polonia seconda con 17 (+17), Albania terza con 15 (+4). Per essere certa della qualificazione la nazionale di Kane deve fare 4 punti fra Albania (prossimo turno) e San Marino, ma ovviamente se batte la squadra di Reja può dirsi qualificata. Alla Polonia, per vincere il girone, servono 6 punti e un mezzo disastro degli inglesi. Una piccolissima speranza anche per l’Albania, ma proprio minuscola. Percentuali 1° posto: Inghilterra 80, Polonia 19, Albania 1. 

J: IN 4 PER IL 2° POSTO - Germania prima con 21 punti (+20) già qualificata, Romania seconda con 13 (+3), Macedonia terza con 12 (+5), Armenia quarta con 12 (-3), Islanda quinta con 8 (-4). Nelle prossime 6 gare si giocano tre scontri diretti, per conquistare un posto per i play-off è ancora tutto aperto. Percentuali 2° posto: Romania 45, Macedonia 30, Armenia 20, Islanda 5.    

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli