Quanto incasserà il Milan dalla qualificazione in Champions League: i dettagli

·1 minuto per la lettura

Il 2-0 del Milan in casa dell'Atalanta nell'ultima giornata del campionato appena terminato arrivato grazie ai due calci di rigore realizzati da Franck Kessie ha certificato il secondo posto in classifica, ma soprattutto l'agognato ritorno dei rossoneri in Champions League. La squadra di Stefano Pioli, nel 2021-22, si presenterà nuovamente nella competizione (vinta ben 7 volte) che fino all'annata 2013-14, l'ultima che ha visto il Diavolo in Champions, rappresentava quasi il giardino il di casa.

Tomori e Pioli | Marco Luzzani/Getty Images
Tomori e Pioli | Marco Luzzani/Getty Images

Ma centrare la qualificazione ai gironi di Champions, oltre al prestigio, porta anche tanti soldi. E a calcolare i ricavi minimi che il Milan metterà a referto ci ha pensato calcioefinanza.it: arriveranno un totale di 46,339 milioni di euro e di questi 15 milioni rappresenteranno il bonus partecipazione, mentre l'esito dei play off determinerà il ranking storico. La base che incasserà il club di Via Aldo Rossi ammonterà quindi a 32,695 milioni di euro.

A questa cifra bisognerà aggiungere i ricavi marketing ancora da calcolare, anche se questi dipenderanno in gran parte dalla situazione Covid e dalla possibilità di riaprire gli stadi al massimo della capienza. Le altre tre squadre italiane qualificate, Inter, Juve e Atalanta, incasseranno rispettivamente 31,558; 46,339 e 17,914 milioni di euro.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli