La Juve bussa al Bayern Monaco per Zirkzee e Tolisso

CM
·2 minuto per la lettura

La quarta punta rappresenta forse il vero tormentone del mercato di gennaio della Juve. Che ha sondato tanti profili low cost, da Graziano Pellé a Fabio Quagliarella, alla ricerca di un giocatore subito pronto ma che potesse restare solo fino a fine stagione magari in attesa di Arek Milik. Sfumato il polacco a parametro zero, ecco che si sono intensificati i contatti con il Sassuolo per Gianluca Scamacca ed è forse di lui che si continuerà a parlare fino al gong. Ma nella Juve che si è rialzata dopo la sconfitta con l'Inter, forse più che una punta servirebbe un centrocampista in più, di primo piano possibilmente. In tutto questo, tra l'attaccante e il centrocampista, la Juve è tornata a bussare al Bayern Monaco. Non sembra esserci possibilità di cedere a titolo definitivo Douglas Costa o di utilizzarlo come pedina di scambio. Ma di arrivare a un giocatore utile per il progetto di Andrea Pirlo, forse sì.

DUE NOMI. Sono due i nomi di cui si sta parlando sull'asse Torino-Monaco di Baviera, entrambi da poter prendere in prestito. Per l'attacco il nome è quello di Joshua Zirkzee, che sta cercando una squadra dove poter giocare con continuità, in Italia anche il Parma si è fatto sotto garantendo la maglia da centravanti titolare. Una condizione che la Juve non può assicurare, ma più spazio di quello che sta trovando al Bayern sì, magari delineando un prestito di 18 mesi anche se i bavaresi difficilmente rinunceranno a lui in futuro. E poi ecco il ritorno di fiamma, quello legato al profilo di Corentin Tolisso. Il centrocampista francese è stato strappato dal Bayern proprio alla concorrenza della Juve, ma tra un infortunio e una scelta tecnica non è mai riuscito a conquistarsi quel ruolo di imprescindibile che avrebbe voluto. Così la Juve che spesso torna sugli antichi obiettivi ci sta riprovando. Già per gennaio, per quanto sia molto difficile convincere il Bayern a lasciarlo partire subito. Margini per un'operazione estiva ce ne sono invece. Ora però inizia l'ultima settimana di mercato, quella delle opportunità. Quella che serve alla Juve.