Quartararo studia gli errori commessi nei duelli con Marquez

Léna Buffa
motorsport.com

Il Gran Premio d'Olanda del 2019 ha segnato una svolta nella carriera di Fabio Quartararo. Era la prima volta che comandava una gara di MotoGP e alla fine è arrivato terzo. Prima della fine della stagione ne ha condotte altre quattro e in tre di esse è stato secondo, uscendo sempre sconfitto da Marc Márquez.

A Misano e Buriram è stato battuto all'ultimo giro, mentre a Valencia è stato sfilato già nel corso del terzo giro. Il #93 ha impedito al pilota della Yamaha di conquistare la sua prima vittoria in MotoGP, cosa che il francese però intende fare all'inizio del 2020.

"Ho riguardato queste gare per vedere dove ho sbagliato ed è stato meglio di me" ha spiegato Quartararo in un'intervista concessa al sito ufficiale della MotoGP.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Anche se il corridore della Yamaha Petronas avrà già una M1 ufficiale in questa stagione, che spera possa partire al più presto, non vuole ancora pensare al titolo.

Leggi anche:

MotoGP, Dovizioso-Ducati: l'offerta del rinnovo non c'è ancoraPirro: "Wild card? Honda magari vuol farla pagare a Lorenzo"MotoGP: nessun Gran Premio sospeso anche in caso di contagio

"Quest'anno voglio fare una buona performance. So di poter lottare per le vittorie e i podi. Non voglio pensare al campionato, ma so che se affronto le gare una dopo l'altra e ottengo buoni risultati posso finire in una buona posizione alla fine dell'anno" ha detto.

"El Diablo" ha concluso la precampionato con un buon feeling, ma questo periodo senza gare sta diventando molto lungo.

"Credo che questa sia la prima volta nella mia vita che non ho iniziato una stagione. È davvero difficile, perché il periodo tra novembre e febbraio è già molto lungo e ora abbiamo l'impressione di avere una seconda pre-stagione. I due test che abbiamo fatto sono stati molto buoni. Li ho finiti molto contento della moto e della squadra" ha detto.

Il pilota di Nizza è convinto che Márquez sia l'uomo da battere e sa anche quali avversari saranno al vertice quest'anno.

"Maverick è molto veloce, Alex Rins, Valentino, Dovizioso... Ci sono molti avversari quest'anno e credo che sarà una delle stagioni più dure di sempre".

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT

Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT <span class="copyright">Gold and Goose / Motorsport Images</span>
Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT Gold and Goose / Motorsport Images

Gold and Goose / Motorsport Images

Potrebbe interessarti anche...