Questione stadio, Sala replica all'Inter: 'Sorpreso dal comunicato, come faccio a non essere preoccupato?'

·1 minuto per la lettura

Un nuovo capitolo all'interno della vicenda Inter-sindaco Sala. Nella giornata di ieri, infatti, il primo cittadino di Milano si era espresso sulla questione stadio, confermando lo stand-by del progetto in attesa di chiarimenti sul futuro della società nerazzurra. Parole che avevano scatenato la reazione dell'Inter tramite un duro comunicato, in cui viale della Liberazione si diceva "offesa" per dichiarazioni "irrispettose".

LA REPLICA - In un'intervista a La Gazzetta dello Sport, che verrà pubblicata in maniera integrale sull'edizione cartacea di domani, Sala replica: "La reazione dell’Inter alle mie parole sul nuovo San Siro mi ha sorpreso: sono dispiaciuto in quanto sindaco e tifoso nerazzurro, che è andato per la prima volta allo stadio 55 anni fa, ma io voglio fare il bene di Milano. Lo stadio è una buona opportunità per la città ma come faccio a non essere preoccupato? Mi sto muovendo spinto solo dalla logica della prudenza. Non sono io che lo dico ma in questo momento gli investimenti originati dalla Cina in alcuni settori come il calcio sono in difficoltà. Io sto solo chiedendo informazioni all’Inter: stiamo discutendo di una partnership e voglio sapere chi è e chi sarà il mio partner".