“Qui non si gioca a calcio!”, l’arbitro di rugby gela il simulatore

Nigel Owens (Foto: Getty Images)

“This is not soccer”: questo non è mica il calcio, questo è il rugby! L'arbitro gallese Nigel Owens ha voluto sottolineare ancora una volta, con un gesto eclatante, la superiorità etica, nel comportamento in campo, dei campioni della palla ovale rispetto ai “cugini” calciatori, considerati evidentemente (in molti casi a ragione) dei teatrali simulatori.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Stuart Hogg (Foto: Getty Images)

Durante la partita di dei Mondiali Scozia-Sudafrica al St. James Park di Newcastle, Owens ha ripreso seccamente lo scozzese Stuart Hogg, reo di aver finto in modo plateale di essere stato colpito duramente da un avversario. “Se vuoi giocare a questo modo, hai sbagliato sport. Torna tra 15 giorni, qui giocheranno a calcio”, ha tuonato l'arbitro di fronte a uno Stuart Hogg visibilmente scosso.

Foto: Instagram

Non è la prima volta che Nigel Owens fa parlare di sé. Primo arbitro di rugby a dichiararsi pubblicamente omosessuale, Owens lanciò il fortunato slogan “This is not soccer” - finito poi su tazze e t-shirt - dopo aver ripreso il mediano del Benetton Tobias Botes per aver protestato eccessivamente: “La prossima volta che ti sento urlare finisci fuori - gli disse - Questo non è calcio”.
Chissà se il messaggio sarà arrivato forte e chiaro anche alle orecchie dei calciatori specialisti del “tuffo”, che ogni domenica si esibiscono in performance molto creative nelle aree di rigore.

Potrebbe interessarti anche...