Quinzi si ritira a 25 anni: "Giocare era una sofferenza"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Gianluigi Quinzi ha deciso di lasciare il tennis a 25 anni. Il giovane tennista italiano che era esploso sui prati verdi di Wimbledon, vincendo il torneo Junior nel 2013, non ha retto alle pressioni e anche a causa di qualche infortunio ha deciso di cambiare strada.

L'annuncio è arrivato direttamente da Quinzi alla Nuova Sardegna, mentre si trova a Olbia: "Nel momento in cui mi sono reso conto di non riuscire a entrare nei primi 100 ho detto a me stesso che dovevo riflettere e capire che cosa fare - ha detto -. Non riuscivo a resettare e a ricominciare con entusiasmo. Quando vinci tanto da giovane, perdere diventa una tragedia. E per me è stato così".

Di fatto troppa pressione lo ha spinto a dire basta. "Entrare in campo era diventato un dovere, una sofferenza. Non c'erano più passione e divertimento". Ora inizia una nuova vita, magari da coach, ma soprattutto da uomo libero: "Lo sto facendo da un po' -ha detto- visto che devo mantenermi. Sto seguendo Federico Vita ".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli