Rabiot e quei messaggi alla Juve: il Mondiale con vista sulla Premier

Il suo primo Mondiale come trampolino di lancio per il futuro. Adrien Rabiot ha le idee chiare e l'ha spiegato senza nascondersi dal ritiro della Francia in Qatar a due giorni dall'inizio della competizione: "Essendo l'ultimo anno di contratto con la Juventus, può aiutarmi molto". Una vetrina con vista sulla Premier per il centrocampista, che dopo essersi rilanciato con Allegri punta a diventare uno dei protagonisti della squadra di Deschamps.

LA RICHIESTA CHOC - La Juve vorrebbe tenere Rabiot a Torino, ma il suo futuro è legato anche all'eventuale conferma dell'allenatore. Nei giorni scorsi Cherubini ha avuto un contatto con la mamma/agente del giocatore per farle capire l'intenzione della società. Dall'altra parte è arrivata una richiesta forte e chiara: contratto triennale da 10 milioni di euro a stagione. Una cifra choc che ha spiazzato i bianconeri, a queste condizioni non si può fare. E non è escluso che dietro a questa super richiesta da parte della signora Veronique ci sia l'interesse di una big inglese.

LA PREMIER - In estate è stato a un passo dal Manchester United: per la Juve era già fatta, poi il giocatore non ha trovato l'accordo con i Red Devils ed è saltato tutto. Doveva essere un separato in casa, è diventato un intoccabile di Max. Tra qualche mese però le strade potrebbero separarsi, in Premier c'è ancora chi strizza l'occhio ad Adrien e quel contratto con la Juventus sembra avere i mesi contati. Il futuro passa dal Mondiale, Rabiot non vuole fallire.