Raikkonen: "Robin? Sui kart a noleggio non reggo il passo..."

Luke Smith
·2 minuto per la lettura

Durante la lunga pausa imposta alla Formula 1 dalla pandemia del COVID-19, il pilota dell'Alfa Romeo ha trascorso un lungo periodo in famiglia, dividendosi tra la Finlandia e la Svizzera.

Due settimane fa, Minttu, la moglie di Raikkonen, ha postato su Instagram un video che mostrava Kimi e Robin insieme sui kart, aggiungendo il messaggio: "Non sono sicura, ma sembra che Robin sia più veloce".

Durante la conferenza stampa che ha aperto il weekend del Gran Premio d'Austria, a Kimi è stato chiesto delle doti di Robin e lui ha spiegato che faceva un po' fatica a tenere il passo con i kart a noleggio e che comunque vuole che il figlio per ora si goda l'esperienza più che cercare di essere competitivo.

"Non saprei come fare un confronto, è più per godersela" ha detto Raikkonen.

"Alcune volte facciamo più giri di altre, ma è un bambino, quindi un giorno gli piace fare una cosa e il giorno dopo un'altra. Finché gli piace, questa è la cosa più importante".

"Sta diventando un po' più veloce. Io su un kart a noleggio, non riesco più a tenere il passo. Mi serve un po' più di potenza. A parte questo, è bello girare con lui".

La pausa di sette mesi tra il finale della stagione 2019 ad Abu Dhabi e la gara di questo fine settimana in Austria segna uno dei periodi più lunghi senza corse nei 19 anni di carriera in F1 di Raikkonen.

Leggi anche:

Haas: Grosjean preoccupato dall'assenza di upgrade programmati F1, GP d'Austria: tolti i cordoli dissuasori in curva 9 e 10

L'Alfa Romeo si è classifica ottava nel campionato costruttori dell'anno scorso, ma Raikkonen ha detto che era troppo presto per trarre conclusioni sulle gerarchie che vedremo in pista in questa stagione.

"Dai test è sempre impossibile dire dove siamo, si possono solo fare tante speculazioni" ha detto Raikkonen.

"Ma nella primissima corsa dell'anno vediamo sempre come stanno le cose veramente. In questi mesi non siamo ancora riusciti a fare la prima gara, ma stavolta la faremo per davvero e vedremo a che punto siamo".

"Ma poi quasi tutti porteranno degli aggiornamenti, comunque nel fine settimana inizieremo a capire dove siamo noi e dove sono tutti gli altri".