Raimondi dà l'addio al calcio: "Farò parte dello staff tecnico dell'Atalanta"

E' ufficiale l'addio al calcio di Raimondi e Migliaccio dell'Atalanta, che contro il Chievo sono scesi per l'ultima volta sul rettangolo di gioco.

A 36 anni appena compiuti Cristian Raimondi ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. L'Atalanta, tuttavia, rinuncerà solo in campo alle prestazioni dell'esterno, la cui avventura con il club continuerà appunto su un altro campo. L'ormai ex giocatore, infatti, farà parte dello staff tecnico.

Ad annunciarlo è il diretto interessato come riportato dal sito ufficiale della 'Dea': "Questa stagione verrà ricordata in modo positivo qualsiasi sia l'esito finale. Pur giocando pochissimo è stata una stagione fantastica con grandi partite fatte. E' la miglior stagione della storia dell'Atalanta, se poi verrà coronata con l'Europa sarà trionfale".

"Era uno dei miei sogni di sempre, anche se mancano ancora 4 finali - ha svelato Raimondi - Sarà ricordata anche perché sarà la mia ultima stagione con la maglia dell'Atalanta. Per un calciatore non è mai facile dire basta, soprattutto se indossi la maglia della tua squadra del cuore. Ho maturato questa scelta quando fisicamente stavo bene, ma è giusto dare spazio ai giovani".

Quindi le ultime considerazioni sono rivolte proprio al suo nuovo ruolo: "Grazie alla proposta fatta dalla società il prossimo anno entrerò nello staff tecnico. Cercherò di portare le mie qualità e di inculcarle ai giovani ragazzi. Il fatto di restare in società rende il mio addio meno amaro, ora voglio diventare ancora più importante per questa società. Siamo in ottime mani dal punto di vista tecnico e societario, io tolgo la maglietta e indosso la felpa".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità