Rakitic si inchina a Buffon: "Una leggenda, lo manderei a Russia 2018 al posto mio"

Rakitic: "Non posso spiegare calcio ad una leggenda come Buffon. Quasi quasi gli direi di andare al Mondiale al posto mio".

Insieme ad Ernesto Valverde in conferenza stampa per presentare Juventus-Barcellona è intervenuto anche il centrocampista croato Ivan Rakitic, fresco di qualificazione a Russia 2018 con la maglia della sua nazionale.

E proprio a proposito di Mondiale, l'ex Siviglia ha così parlato di Buffon: "Non ho sicuramente niente da spiegare ad una leggenda del calcio come Gigi Buffon, quasi quasi mi verrebbe voglia di farlo andare al Mondiale al mio posto, mi dispiace molto che non possa avere questa ultima opportunità".

Poi si è passati ad analizzare la partita che verrà. "Il fatto che la Juventus non abbia vinto qualche partita in Serie A non vuol dire niente, parliamo di una squadra che l'anno scorso è andata vicina a vincere questa competizione. Sono forti, soprattutto in casa. Per questo motivo a noi servirà una grande prestazione per conquistare i tre punti. Ci vorrà pazienza, ma il nostro è un gruppo importante che ha intenzione di arrivare fino in fondo".

Ed il momento positivo della squadra sia in Europa che nella Liga. Sperando che tutto ciò possa continuare con Messi come condottiero. "Anche se la Liga è la nostra competizione più importante, la Champions è così emozionante che dopo averla sollevata una volta ti viene voglia di poterlo fare sempre.

Messi? Non è solo un giocatore importante, ma un vero e proprio simbolo. Speriamo possa restare a lungo perchè c'è ancora tanta strada da percorrere insieme a lui. Se non ha ancora firmato il rinnovo avrà i suoi motivi. Neymar? Da quando è andato via abbiamo cambiato modo di giocare".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità