Ranieri-Leicester addio, Vardy: "Ho subito minacce di morte"

Jamie Vardy preso di mira dopo essere stato etichettato tra i 'traditori' di Ranieri: "Hanno provato a speronarmi in auto con moglie e figli".

L'esonero di Claudio Ranieri ha fatto rumore, fosse solo per il clamoroso titolo vinto nemmeno 12 mesi fa. Ebbene, uno dei pilastri del Leicester come Jamie Vardy, accusato di essere tra gli artefici dell'addio, ha pagato a caro prezzo il 'benservito' dato al nostro tecnico.

Il bomber delle 'Foxes', alla 'BBC', racconta i momenti difficili seguiti al divorzio tra l'ormai ex allenatore e il club inglese: "La storia ormai si è diffusa, la gente la sente e la cavalca. E così si arriva alle minacce di morte a te e alla tua  famiglia".

In che modo? "Sui social e mentre cammino per strada - fa sapere Vardy - Cerco di andare avanti, ma quando ci sono delle persone che cercano di speronare tua moglie in macchina con i tuoi figli non è facile".

"Ormai è successo tante volte, è terrificante - aggiunge l'attaccante del Leicester - Le voci che circolano sono false e offensive". Tempi duri.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità