Rapina un bar, ma a inseguirlo c'è il bronzo olimpico di marcia. Arrestato

Il rapinatore è stato fermato da Giovanni Angelo Maria De Benedictis, nato proprio a Pescara l’8 gennaio 1968, ex atleta italiano specializzato nella marcia. (Credits – AP)

Un rapinatore decisamente sfortunato. Parliamo del criminale che l’altro giorno ha deciso di rapinare un bar di Montesilvano, in provincia di Pescara. Il 23enne uomo del Gambia, infatti, dopo la rapina è scappato a piedi, sperando di seminare così i carabinieri accorsi sul posto.

Una fuga che, però, è durata poco. A mettersi all’inseguimento del rapinatore, infatti, non si è messo un carabiniere qualunque, ma Giovanni De Benedictis. Che non sarà più giovanissimo – oggi ha 49 anni – ma che nel 1992 alle Olimpiadi di Barcellona conquistò una medaglia di bronzo. Nella 20 chilometri di marcia. Il vice brigadiere, che dopo il ritiro dall’attività agonistica nel 2005 presta servizio nelle pattuglie in servizio d’ordine nel litorale pescarese, si è messo alle calcagna del criminale.

Veloce, ma soprattutto abituato a inseguire gli avversari, De Benedictis ha prima lasciato sfogare il rapinatore, poi quando questi ha rallenato la corsa ha accelerato e con una progressione di quelle che lo hanno portato sul podio olimpico ha raggiunto l’uomo del Gambia e lo ha placcato, fermandolo.

Poco conta che il fuggitivo fosse un giovane uomo, atletico, alto 1.90 e con lunghe leve, di fronte alla tecnica dell’olimpionico Giovanni De Benedictis non ha potuto nulla e ora dovrà rispondere delle accuse di rapina e di resistenza a pubblico ufficiale.

Fermato da Giovanni Angelo Maria De Benedictis, nato proprio a Pescara l’8 gennaio 1968, ex atleta italiano specializzato nella marcia. Ha partecipato a cinque edizioni consecutive dei Giochi olimpici estivi, dal 1988 fino all’ultima disputata nel 2004. Come detto, ha vinto la medaglia di bronzo ai Giochi della XXV Olimpiade, sotto la guida di Mario De Benedictis, fratello e allenatore.

Oltre al bronzo olimpico, nel palmares di De Benedictis ci sono anche una medaglia d’oro negli Europei indoor sempre del 1992, un argento ai Mondiali indoor, uno ai Mondiali di atletica leggera nel 1993, oltre a un altro argento e a un bronzo sempre negli Europei indoor.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità