Rapporti più distesi tra Ronaldo e il Real Madrid: tutto parte da una sua chiamata

Goal.com

Assistere ad un Clasico è sempre un qualcosa di straordinario, anche se per anni si è stato la stella di prima grandezza del Real Madrid. Lo sa bene Cristiano Ronaldo che, approfittando del rinvio di Juventus-Inter, domenica scorsa ha assistito alla super sfida tra blancos e Barcellona dagli spagli del Bernabeu.

Come riportato da Marca, l’operazione che ha riportato, seppur per poche ore, CR7 in quello che per nove anni è stato il suo stadio, è partita venerdì quando Florentino Perez ha ricevuto una chiamata inaspettata proprio dal fuoriclasse lusitano.

A questo punto, il presidente del Real Madrid ha messo in moto la sua macchina organizzativa, svelando la cosa a pochi perché il tutto doveva restare il più nascosto possibile. All’inizio si è pensato di sistemare Ronaldo nel box principale del Bernabeu ma poi, considerato il fatto che è ancora un giocatore in attività, si deciso di assegnargli un posto più discreto in un box riservato.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Cristiano Ronaldo, ha cercato di passare inosservato al momento del suo arrivo allo stadio, ma la cosa ovviamente non gli è riuscita.

La sua chiamata a Florentino Perez ed il ritorno al Bernabeu, rappresentano un passo importante verso una definitiva distensione. Il suo addio al club si era consumato tra non poche polemiche ed aveva lasciato dietro di sei alcune tensioni che si sono ormai appianate. Lo dimostra anche il fatto che in molti lo avrebbero voluto negli spogliatoi del Real in occasione del Clasico, ma la mancanza di tempo ed anche il fatto che sia comunque ancora un giocatore della Juventus, hanno cadere la cosa.

Nel corso degli ultimi giorni inoltre, è stato Ronaldo a ricevere telefonate da casa Real Madrid. La volontà del club blanco era quella di accettarsi dello stato di salute della mamma del fuoriclasse che recentemente è stata ricoverata per problemi di salute.

Potrebbe interessarti anche...