Renault: "Andavano gestiti meglio 15 milioni, preso Fry apposta"

Jonathan Noble
motorsport.com

La Casa francese nel 2019 ha portato degli aggiornamenti al Paul Ricard, ma senza successo, il che ha decretato una revisione interna dei ruoli, con una organizzazione che ha decretato il ruolo di responsabile al nuovo arrivato Pat Fry.

"Sembrava ci mancasse qualcosa a livello di leadership tecnica nel team, nella capacità di mettere insieme ogni risorsa e sfruttarla - ha detto il responsabile Cyril Abiteboul a Motorsport.com - Ci sono tante persone ad Enstone ora, siamo in 750 e abbiamo investito 15 milioni di sterline, ma tutto questo necessitava di una forza trainante. Abbiamo capito che serviva qualcuno a dirigere le operazioni e per questo è stato ingaggiato Pat".

Abiteboul ha anche spiegato quali sono stati i fattori che hanno reso difficile la scorsa annata.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

“Penso che nella prima parte di stagione avessimo una macchina decente, ma non lo si è visto perché non siamo stati in grado di gestire la situazione e prendere punti e risultati che ci avrebbero messo in condizioni di lottare coi nostri rivali. Sono diverse le ragioni, legate ad affidabilità, motore, operazioni in pista, qualche pit-stop e strategia".

“Inoltre va detto che anche i piloti hanno avuto difficoltà, come Daniel Ricciardo che si è dovuto adattare alla vettura. Questo ci è costato punti purtroppo, anche se eravamo in una buona posizione".

Il GP di Francia è poi stato il punto più basso secondo il manager transalpino.

“Ci aspettavamo di salire di livello, invece l'auto non ha risposto. Abbiamo scoperto dei limiti nello sviluppo e questo ha influito sulla seconda metà di stagione. Abbiamo sofferto rispetto ai nostri avversari, la McLaren ha cominciato a progredire grazie ai benefici del nostro motore".

"Quello che conta alla fine è cominciare la stagione senza per forza avere delle prestazioni sulla macchina, ma essere in grado di cogliere le occasioni. Serve un pacchetto affidabile e piloti pronti a tirare fuori tutto quello che serve dalla macchina in qualsiasi momento".

Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19

Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19

Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19 <span class="copyright">Mark Sutton / Motorsport Images</span>
Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19 Mark Sutton / Motorsport Images

Mark Sutton / Motorsport Images

Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19

Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19 <span class="copyright">Jerry Andre / Motorsport Images</span>
Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19 Jerry Andre / Motorsport Images

Jerry Andre / Motorsport Images

Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19

Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19 <span class="copyright">Jerry Andre / Motorsport Images</span>
Esteban Ocon, Renault F1 Team R.S. 19 Jerry Andre / Motorsport Images

Jerry Andre / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 <span class="copyright">Zak Mauger / Motorsport Images</span>
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 Zak Mauger / Motorsport Images

Zak Mauger / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 <span class="copyright">Jerry Andre / Motorsport Images</span>
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 Jerry Andre / Motorsport Images

Jerry Andre / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 <span class="copyright">Glenn Dunbar / Motorsport Images</span>
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 Glenn Dunbar / Motorsport Images

Glenn Dunbar / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team <span class="copyright">Zak Mauger / Motorsport Images</span>
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team Zak Mauger / Motorsport Images

Zak Mauger / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, e Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, e Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19 <span class="copyright">Glenn Dunbar / Motorsport Images</span>
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, precede Kevin Magnussen, Haas F1 Team VF-19, e Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19 Glenn Dunbar / Motorsport Images

Glenn Dunbar / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, precede Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, precede Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19 <span class="copyright">Zak Mauger / Motorsport Images</span>
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19, precede Nico Hulkenberg, Renault F1 Team R.S. 19 Zak Mauger / Motorsport Images

Zak Mauger / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 <span class="copyright">Glenn Dunbar / Motorsport Images</span>
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 Glenn Dunbar / Motorsport Images

Glenn Dunbar / Motorsport Images

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19

Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 <span class="copyright">Sam Bloxham / Motorsport Images</span>
Daniel Ricciardo, Renault F1 Team R.S.19 Sam Bloxham / Motorsport Images

Sam Bloxham / Motorsport Images

Potrebbe interessarti anche...