Respinto il ricorso della Roma per il caso Diawara: confermato lo 0-3

Matteo Baldini
·2 minuto per la lettura

Niente da fare per la Roma e per le sue speranze di riconquistare il punto tolto per il caso Diawara: nessuna restituzione, il collegio di garanzia del CONI ha infatti respinto il ricorso presentato dai giallorossi in merito a quanto accaduto il 22 settembre, con la sconfitta a tavolino per 3-0 contro il Verona dovuta all'inserimento di Amadou Diawara nella lista under 22 per la sfida contro il Verona (terminata 0-0 il 19 settembre).

In sostanza è stato confermato quanto stabilito dal Giudice Sportivo e dalla Corte Sportiva d'Appello della FIGC. Il club giallorosso spingeva sull'assenza di un vantaggio evidente per l'errore commesso: la Roma avrebbe accettato una sanzione, dunque, ritenendo però eccessiva la sconfitta a tavolino.

Fienga | Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images
Fienga | Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images

Questo il comuniato ufficiale del CONI:

"Nel giudizio iscritto al R.G. ricorsi n. 113/2020, presentato, in data 10 dicembre 2020, dalla A.S. Roma S.p.A., in persona del suo Direttore Generale, legale rappresentante pro tempore, CEO Dott. Guido Fienga, nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), in persona del Presidente legale rappresentante pro tempore, Dott. Gabriele Gravina, e della società Hellas Verona FC, in persona del legale rappresentante pro tempore, Amministratore Unico Sig. Maurizio Setti, per l’annullamento della decisione n. 13/2020-2021 della Corte Sportiva d’Appello Nazionale della FIGC del 10 novembre 2020, trasmessa via pec in pari data, con cui la suddetta Corte ha respinto il ricorso avanzato dalla ricorrente avverso la decisione del Giudice Sportivo c/o la Lega di Serie A, di cui al C.U. n. 32 del 22 settembre 2020, con il quale è stata irrogata, a carico della A.S. Roma S.p.A., la sanzione della perdita della gara contro l'Hellas Verona, disputata in data 19 settembre 2020, valida per la prima giornata di Campionato di Serie A - s.s. 2020/2021, con il risultato di 0-3, per la violazione del punto 8 ed ai sensi del punto 9 del C.U. n. 83/A del 20 novembre 2014. Respinge il ricorso. Spese compensate. Dispone la comunicazione della presente decisione alle parti tramite i loro difensori anche con il mezzo della posta elettronica. Così deciso in Roma, nella sede del CONI, in data 15 marzo 2021".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.