Ricavi minimi dalla Champions League per le italiane: quanto incasseranno Inter, Milan, Atalanta e Juventus

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Quanto vale la qualificazione in Champions League? Nella sua analisi Calcio e Finanza ha reso note le prime stime riguardanti i possibili ricavi delle italiane prendendo in considerazione le cifre erogate dalla UEFA nel triennio 2018-2021. In questo caso la certezza sarebbe rappresentata dai 15,25 milioni di euro garantiti dalla partecipazione per ciascun club.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Per quanto riguarda il ranking storico/decennale, la Juventus incasserebbe 29,9 milioni di euro mentre per le altre italiane molto dipenderà dai playoff e dalla finale di Europa League. "Nel peggiore dei casi (dunque ipotizzando ricavi minimi per ciascuna società) il Milan sarebbe 18°, con 16,6 milioni di euro, subito davanti all’Inter con 15,5 milioni" si legge sul sito. C'è poi da prendere in considerazione il fattore legato al market pool, legato alla posizione in classifica: l’Inter Campione d'Italia incasserà il 40% (10 milioni, considerando il totale di 25 milioni), il Milan il 30% (7,5 milioni), l’Atalanta il 20% (5 milioni) e la Juventus il 10% (2,5 milioni).

Calcio e Finanza conclude la sua disamina sostenendo che "la Juventus, in base ai nostri calcoli, potrà incassare quindi circa 51 milioni di euro minimi dalla Champions, l’Inter 44,15, il Milan 42,75 e l’Atalanta 25,85". Il tutto senza considerare i bonus risultati e i ricavi del botteghino.

Segui 90min su Facebook.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli