Juventus brutta e vincente? Allegri risponde: "Lo spettacolo al circo... "

Vittoria per la Juventus, sconfitta per il Barcellona. Ma per Allegri non cambia nulla: "Saranno anzi più concentrati, vogliamo arrivare in fondo".

E' la serata dei 2-0. A Torino, a Malaga. Si fondono, per affrontarsi nuovamente maertedì, sempre nel capoluogo piemontese. La Juventus ha vinto, il Barcellona ha perso: la Champions si avvicina inesorabile. Se i catalani perdono una grossa occasione in virtù del pari del Real, i bianconeri allungano a +9 in attesa della Roma.

Una Juventus solida e cinica, che non ha concesso goal dopo i tre di Napoli e si prepara ad affrontare il Barcellona in HD, con il duo Higuain-Dybala in splendida forma. Allegri aveva chiesto ai suoi di concentrarsi sul Chievo per allungare in classifica e dunque prepararsi a Messi e compagni dalle 23:00 di sabato. Missione compiuta.

"Nel primo tempo siamo partiti bene, poi abbiamo concesso qualcosina. In generale però meglio il secondo tempo, abbiamo portato a casa una gara non semplice dopo due gare di grande intensità e che ci hanno portato molta stanchezza" ha evidenziato Allegri a fine gara.

Come detto, se Allegri ha vinto, Luis Enrique ha perso: "La sconfitta del Barcellona non cambia niente a livello psicologico, sono abituati a giocare gare così e saranno anzi più concentrati. Dobbiamo fare e non pensare, vivere il quarto di finale con entusiasmo e voglia di arrivare in fondo alla Champions".

La Juve gioca male e vince? Allegri risponde così: "Mi viene da sorridere, va benissimo tutto, anche di quelli che fanno calcio spettacolo, ma lo vado a vedere al circo, qui dobbiamo vincere le partite, far i tre punti, cerco di far vincere la squadra.

Ho giocatori bravi, ci sono partite sporche e meno sporche, non sono tutte uguali, daremo meno nell'occhio di altre squadra ma alla fine arriviamo in fondo, non sono arrabbiato, sorrido, quando sentì dire tante cose, basta fare l'opposto di quello che dicono e si ottiene il risultato".

Dybala ha spaccato la partita: "Paulo è aerobico, fa 12 km a partita. Abbina quantità e qualità, è intelligente. Difficilmente vedo grandi giocatori che non si muovono e non cercano le zone giuste. Paulo sta diventando tra i migliori al mondo. Paragone con Messi? Paulo è come Neymar che va a palla in moto".

E col Barcellona torneranno sia Mandzukic che Pjanic: "Mandzukic si è allenato oggi, Pjanic oggi ha avuto solo riposo precauzionale".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità