Rientro anticipato per Sensi, ma l'Inter lo ha messo sul mercato: la posizione del calciatore

·1 minuto per la lettura

Stefano Sensi ha voglia di Inter. Così tanta che si è "decurtato" le vacanze per mettersi a disposizione del nuovo tecnico Simone Inzaghi (domani la presentazione ufficiale in conferenza satmpa) il prima possibile. L'ultima, per Sensi, è stata una stagione davvero da dimenticare, "suggellata" anche dal risentimento muscolare che gli ha fatto saltare gli Europei, per cui Roberto Mancini lo aveva convocato quasi a sorpresa nonostante le 21 presenze dell'ex Sassuolo in tutte le competizioni, per soli 635 minuti.

Sensi in allenamento con la Nazionale | Claudio Villa/Getty Images
Sensi in allenamento con la Nazionale | Claudio Villa/Getty Images

Ora l'infortunio è alle spalle, ma Sensi per tornare ai suoi livelli e soprattutto titolare ha bisogno di continuità. Quella che però non è disposta a dargli la dirigenza dell'Inter, che ha messo il calciatore sul mercato. Il centrocampista dal canto suo, forte di un contratto fino al 30 giugno 2024 da 2 milioni di euro a stagione, vuole restare e non ha intenzione di prendere in considerazione nessuno degli interessamenti, nemmeno quello della Fiorentina. Lo ha ribadito al suo agente, ma potrebbe non bastare perchè il bisogno della società nerazzurra, è noto, è quello di fare cassa. Per Inzaghi, Sensi non è nella lista degli intoccabili. Ma per farlo partire servirà un'offerta da almeno 20 milioni di euro, tanti in questo periodo di "vacche magre" causa Covid.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli