Rimonta Dortmund: Inter battuta

webinfo@adnkronos.com

Occasione gettata al vento per l'Inter che in Champions viene beffata nel secondo tempo dal Borussia Dortmund, dopo un primo tempo quasi perfetto e un vantaggio di due gol, e viene battuta 3-2. Evidente il calo della squadra di Conte nella ripresa. Non sono infatti bastati i due gol di Lautaro Martinez al 5' e di Vecino al 40' per reggere all'onda giallonera che va a segno nel secondo tempo con Hakimi al 51' e al 77' e con Brandt al 77' per chiudere la rimonta che proietta i tedeschi verso gli ottavi di finale.  

L'Inter parte bene e al 5' Lautaro Martinez va subito in rete: lancio di Candreva dalla destra, Lautaro vince un contrasto con Hakimi, si accentra in area saltando Weigl e batte Burki per l'1-0. I tedeschi provano a reagire subito e al 12' Brandt tenta una semi-rovesciata in area, allontana De Vrij, poi un filtrante di Hakimi per Gotze che stoppa e tira, è fermato da Handanovic. Al 21' Skriniar pesca in area Lautaro che da buona posizione strozza però il tiro. 

L'Inter controlla anche se al 33' Witsel lancia sulla destra Sancho, ma sul cross teso, si distende Handanovic e blocca tutto. I nerazzurri in contropiede raddoppiano al 40': meraviglioso cambio gioco di Lautaro sulla destra per Candreva, cross al limite per l'accorrente Vecino che batte di destro Burki per lo 0-2. Nel finale di primo tempo il Dortmund ci prova con Sancho, ma è grande la risposta di Handanovic, poi con Witsel dal limite ma il tiro, finisce fuori di poco. 

Nella ripresa entra in campo un altro Dortmund che al 52' ha già accorciato il risultato. Filtrante di Hummels in area per Gotze, assist per Hakimi che calcia in maniera non forte ma precisa e batte Handanovic. Popchi minuti e il Dortmund pareggia: clamorosa dormita di Brozovic che si fa scippare il pallone da Hazard, passaggio in area Brandt che supera Handanovic. L'Inter è alle corde e rischia di capitolare ancora ma il colpo di testa di Witsel sfiora il palo.  

Al 77' la rimonta tedesca è completa: perfetto uno-due tra Hakimi e Paco Alcacer con il terzino marocchino che batte di nuovo Handanovic sul primo palo per il 3-2. Conte manda in campo Politano, Lazaro e Sensi, con il fantasista che ci prova nel finale di gara su sponda di Politano ma il tiro è bloccato da Burki. Il forcing finale però non basta ai nerazzurri, battuti in Germania.  

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...