Rinnovo Mertens-Napoli? La moglie non c'entra, conta il progetto

Dries Mertens è vicinissimo a prolungare col Napoli fino al 2021. Guadagnerà circa 4 milioni e avrà una clausola rescissoria da 25 solo per l'estero.

Kat non c'entra, Dries Mertens vuole vincere. E' questa la condizione necessaria affinchè il belga rinnovi col Napoli: le vicende coniugali non influenzeranno l'eventuale prolungamento.

A spiegarlo è la 'Gazzetta dello Sport', che sottolinea come il riavvicinamento con la moglie (tornata in città) dimostra la voglia di quest'ultima di continuare a vedere il marito difendere la causa azzurra. A differenza di quanto si pensasse. "Mica decido io dove deve giocare", la risposta a chi l'aveva vista il motivo del possibile divorzio a fine anno con qualche commento non proprio 'oxfordiano' apparso sul suo profilo Instagram.

In ogni caso il rapporto extra-calcistico tra Mertens e signora non avrà un peso decisivo sulla firma del numero 14: il fattore chiave è legato ad un progetto ambizioso, chiamato a convincere Dries del fatto che a Napoli si possono ottenere successi importanti.

'Tuttosport' entra nel dettaglio della negoziazione tra il belga e la società di De Laurentiis: l'accordo sull'ingaggio (4 milioni fino al 2021) c'è, ma il nodo riguarda la clausola rescissoria da inserire nel nuovo contratto.

I partenopei intendono fissarla a minimo 31 milioni, l'entourage del calciatore vorrebbe fosse compresa tra i 20 e i 25. In più, chiudere la stagione al secondo posto e ricevere garanzie sulla permanenza di Sarri in panchina agevolerebbe la trattativa.

Oltre a Mertens, l'altra 'spina' riguarda il contratto di Faouzi Ghoulam: l'algerino è in scadenza nel 2018 proprio come il compagno, ma dopo un addio in estate sempre più probabile le parti pare si stiano riavvicinando. In caso di intesa, a quel punto il 'rebus' diventerebbe il futuro di Strinic.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità